x

x

Euro 2024 - Sognando Berlino

Il Decreto Crescita è stato uno degli argomenti più chiacchierati in questi ultimi giorni. In ottica calcistica, è infatti saltata la proroga che avrebbe consentito ai club di Serie A di approfittare ancora delle agevolazioni in vista delle operazioni in entrata nel mercato di gennaio. Niente sconti fiscali per gli sportivi, dunque, con la stretta che scatterà dal 1 gennaio 2024 con un decreto legislativo. Niente più sconti sugli stipendi dei calciatori che arrivano dall'estero dunque: una novità che cambierà il modo di interpretare il mercato da parte dei club italiani, che hanno già espresso alcune prime reazioni a questa notizia. Tra i primi a parlarne c'è stato Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus. Il tecnico della prima squadra bianconera ha risposto, nella conferenza stampa odierna che precede la sfida con la Roma, a una domanda sulla fine dei benefici fiscali che portava il Decreto Crescita. Di seguito le sue parole, con un occhio di riguardo in ottica Juventus. 

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri

Stop al Decreto Crescita: il pensiero di Allegri

“Decreto Crescita? Colgo l'occasione per parlarne, visto che ieri è stata presa una decisione. Mi esprimo calcisticamente e dico che fortunatamente per dieci anni la Juventus ha lavorato bene e adesso è meno preoccupata, perché ha un patrimonio importante di giovani che potrà tenere e sviluppare per il futuro. Quindi sotto questo aspetto qui la Juventus può rimanere molto serena e tranquilla. Me li sono ritrovati, li ho seguiti nel corso degli anni e il merito è di chi li ha scelti, fatti lavorare e fatti crescere. Tra quelli che abbiamo qui e quelli che abbiamo fuori, la Juventus adesso ha un bel patrimonio in tal senso".

Prestiti fruttuosi e Yildiz sempre più in rampa di lancio

Tra i prospetti della Juventus, in questo momento i riflettori sono puntati su Kenan Yildiz. Il talento turco classe 2005 pochi giorni fa ha esordito in Serie A dal primo minuto, bagnando il debutto da titolare con un gol bellissimo realizzato contro il Frosinone. Un exploit che può fargli guadagnare posizioni nelle gerarchie di Allegri anche in vista del resto della stagione. 

Oltre a Yildiz, la Juventus ha tre prospetti molto interessanti parcheggiati al Frosinone, che presto accoglierà anche Dean Huijsen. Il difensore olandese andrà in prestito al club ciociaro, raggiungendo gli argentini Matias Soulé ed Enzo Barrenechea, finora grandi protagonisti con la squadra di Di Francesco, e il brasiliano Kaio Jorge, che si sta pian piano ritagliando uno spazio importante, tanto da aver strappato una maglia da titolare a Cheddira nelle ultime uscite.

Kenan Yildiz e Dean Huijsen in maglia bianconera
Kenan Yildiz e Dean Huijsen
Primavera 1, la classifica marcatori del campionato
Udinese, Pafundi verso il prestito in Serie B: il punto

Stai usando AdBlock!

MondoPrimavera.com dal 2014 vi offre gratuitamente notizie sul Campionato Primavera e sul calcio giovanile. Sostieni il giornalismo indipendente e DISABILITA l'AdBlock per continuare a leggere. Grazie

'; document.body.appendChild(ablklrt); // var _style = document.createElement("style"); _style.appendChild(document.createTextNode("")); // webkit document.head.appendChild(_style); _style.sheet.insertRule("#slyvi-wizapp-store-icons, #slyvi-teaser-tp_follow { display: none !important; }"); } if(typeof ga !== "undefined"){ ga("send","event","Blocking Ads",awjlJPnQbmYZ,{"nonInteraction":1}); } else if(typeof _gaq !== "undefined"){ _gaq.push(["_trackEvent","Blocking Ads",awjlJPnQbmYZ,undefined,undefined,true]); } if(typeof _paq !== "undefined"){ _paq.push(["trackEvent","Blocking Ads",awjlJPnQbmYZ]); }