x

x

Storie di Primavera

Direttamente dalla conferenza stampa indetta per fare un punto sul mercato della prima squadra, Pantaleo Corvino ha rilasciato dichiarazioni importanti riguardanti la Primavera. Il responsabile dell'area tecnica del Lecce si è espresso criticando duramente la riforma del campionato Primavera 1, varata lo scorso anno. 

L'attacco di Corvino alla riforma Primavera 1

Campione d'Italia in carica, nel corso della passata stagione la Primavera del Lecce è stata spesso oggetto di critiche da parte di tifosi e addetti ai lavori per l'ampio numero di stranieri presenti in rosa. Un argomento che ha fatto, fa - e farà - spesso discutere e che già in passato era stato commentato dallo stesso Corvino, che aveva difeso a spada tratta il suo modo di operare e il gruppo della Primavera salentina. Un tema ripreso oggi in conferenza stampa dal dirigente, che ha commentato con le seguenti parole.

"In Primavera ci hanno messo in difficoltà: leggi ad-hoc per non far vincere il Lecce. Il Lecce non vuole partecipare, vuole vincere, e questo non mi va bene. Le leggi ad-hoc non vanno bene. Il Lecce non può concorrere nell'acquisto degli italiani. Nonostante queste difficoltà andiamo avanti".

Pantaleo Corvino, dirigente del Lecce
Pantaleo Corvino, dirigente del Lecce

Primavera, mercato e strutture: parla Corvino

Nel corso della conferenza stampa, a margine della presentazione del nuovo acquisto giallorosso Santiago Pierotti, Corvino ha parlato anche di altre operazioni di mercato. Il dirigente del club pugliese ha, al momento, escluso l'arrivo di un centrale difensivo, spiegando di fidarsi dei giocatori a disposizione e facendo il nome di un giovane della Primavera salentina. Riguardo al vivaio, Corvino ha trattato anche l'importante tema delle strutture. Di seguito le sue parole.

"Un centrale di difesa? Abbiamo giocatori affidabili come Pongracic, Baschirotto e Touba. Poi c'è il polivalente Blin. Vi attenziono Esposito della Primavera, occhio. Le strutture? È un punto su cui dobbiamo migliorare e ci stiamo lavorando. Io ed il presidente abbiamo preso impegni in tempi non sospetti. Voglio finire il mio percorso a Lecce con un centro sportivo. Lavoro sul settore giovanile per creare risorse e raggiungere questo obiettivo".

Chi è Esposito, il difensore menzionato da Corvino

Sebastian Esposito, classe 2005, è un centrale difensivo arrivato a Lecce un mese fa dall'Australia. Il giocatore è infatti stato prelevato dal Melbourne City, club che tra un mese prenderà parte alla Viareggio Cup sotto la guida dell'italiano Alessandro Diamanti. Nonostante il poco tempo per ambientarsi, Esposito è stato subito lanciato in campo da mister Coppitelli, che lo ha fatto debuttare nel campionato Primavera 1 in occasione di Lecce-Inter, lo scorso 22 dicembre. Il centrale australiano è poi sceso in campo, facendosi notare positivamente, anche nelle due gare successive, contro Roma e Genoa. E chissà che presto non possa arrivare anche il salto nella prima squadra giallorossa.

Primavera 1, la classifica marcatori del campionato
"11 e Lode" - Primavera 2, la Top 11 della 14a giornata