x

x

De Laurentiis Napoli
De Laurentiis Napoli

Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, è intervenuto all'interno dell'aula del Senato per parlare di molte tematiche relative al calcio italiano. Il numero uno della società partenopea ha trattato molti temi caldi, criticando l'attuale sistema e scagliandosi contro le piccole realtà della Serie A, definite “squadre che falsano il campionato”. Dichiarazioni destinate a far discutere, quelle del patron del Napoli, che si è espresso con toni critici anche nei confronti della Lega, dei diritti tv e dei procuratori, soprattutto in ambito giovanile.

La critica di De Laurentiis

Recentemente scottato dal caso Zielinski, che a fine stagione lascerà il Napoli a parametro zero dopo non aver trovato l'accordo per il rinnovo di contratto, De Laurentiis ha usato toni duri attaccando nuovamente il mondo dei procuratori. Di seguito le sue parole sul tema.

Aurelio De Laurentiis
Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli 

"Le società devono poter essere i procuratori dei propri calciatori: se ingaggio un ragazzo di 17 o 18 anni, non posso fargli soltanto cinque anni di contratto, ma devo essere libero di metterlo sotto contratto per sette-otto anni. E se poi alla fine del periodo contrattuale vuole andare via, allora può andare. Devo decidere io, non i procuratori".

Le ultime notizie sulla Primavera del Napoli

Parlando di giovani negli ultimi giorni sono uscite notizie importanti per quanto riguarda la Primavera del Napoli. Mauro Vilardi ha rinnovato il suo contratto con gli azzurri e ha prolungato fino al 2027. Mentre per quanto riguarda il tema mercato la società starebbe valutando un profilo ex Juve: Randy Bandolo Obam, classe 2005 dotato di grande atletismo: il giovane transalpino è al momento in prova.

Kumi, esordio in Serie A: il legame con Sassuolo e la sua storia
Juve, Nonge brilla contro il Chisola: Allegri prende nota