x

x

Storie di Primavera

Vilardi Napoli - FOOTBALL SERVICE
Vilardi Napoli - FOOTBALL SERVICE

A seguito delle buone prestazioni di Vilardi, nonostante i risultati della squadra non siano all'altezza delle aspettative, la società campana ha comunque deciso di blindare il ragazzo offrendogli un contratto triennale. Il Napoli, infatti, si trova attualmente in settima posizione a meno due punti dalla zona play-off ed esattamente come la prima squadra, stenta a trovare la continuità necessaria dopo una stagione culminata con una retrocessione amara in Primavera 2. Nell'ultimo incontro casalingo vinto dagli azzurri per 2-1 ai danni della Ternana, valido per la diciassettesima giornata di campionato, Vilardi ha realizzato la prima segnatura al minuto 22' della prima frazione di gioco, superando l'estremo difensore avversario da distanza ravvicinata e portando momentaneamente in vantaggio i Partenopei.

Rinnovo Vilardi, i dettagli

L'esterno destro Mario Vilardi, ha prolungato il suo contratto con il Napoli fino al 2027. L'attuale capitano della primavera classe 2005, si lega dunque al club partenopeo per altre tre stagioni, dando seguito ad una storia che va avanti da circa un decennio. Il numero 10 originario di Afragola e cresciuto nella scuola calcio “Natale Mazzeo”, è uno dei giocatori cardini della rosa di mister Andrea Tedesco, non a caso è infatti uno dei più utilizzati. Sino a qui, Vilardi, ha totalizzato 1'491 minuti sommati tra campionato, Youth League e Coppa Primavera, il tutto condito da una rete e cinque assist (dei quali due realizzati proprio in quest'ultima competizione). Inoltre, vanta anche due presenze nella nazionale italiana Under 17 e tre nell' Under 15.

Vilardi Napoli
Mario Vilardi insieme all'agente Ferdinando Guarino durante la firma sul rinnovo di contratto -               FOOTBALL SERVICE

Napoli, caratteristiche di Vilardi

Destro naturale dotato di ottima qualità tecnica ed esplosività, molto bravo nel saltare l'uomo attraverso giocate di fino e capace dunque di creare spesso la superiorità numerica. Dotato inoltre di un eccellente primo controllo, questo gli permette di anticipare la giocata del difensore senza perdere il tempo di gioco. Ragazzo che sin dall'Under 17 dimostra un buon feeling con il gol ma soprattutto con l'ultimo passaggio, basti pensare che nelle ultime tre stagioni ha collezionato 15 reti e 22 assist in circa 50 presenze complessive. Tatticamente versatile e capace di muoversi bene senza palla, è in grado di agire sia sulla fascia offensiva di destra che su quella di sinistra, con inoltre qualche parentesi come trequartista. Se manterrà le promesse, si prospetterà per lui un futuro roseo. 

Primavera 1, la classifica marcatori del campionato
Yildiz-Juve, i top club bussano ma i bianconeri hanno altre strategie