x

x

Storie di Primavera

Abati 6: Inoperoso per tutta la partita. Il Cittadella non arriva quasi mai a centrare lo specchio. 

Bugaj 6: Terzini abbastanza bloccati nel sistema di gioco proposto da mister Salvalaggio. La sua prova è ordinata, priva di sbavature.

Siani 6: Discorso analogo a quello di Bugaj. L’attore principale della manovra granata (Omoregie) preferiva puntare per vie centrale rendendoli di fatto passivi in fase difensiva. Dal ’80 Cavallini: s.v.

Contiliano 5: Suo il fallo che genera il calcio di rigore. Le continue proteste a seguito della decisione arbitrale minano la sicurezza del reparto e alimentano la fiammata del Cittadella in avvio di ripresa.  

Vaher 6: Buona prova del centrale ferrarese che, sfruttando la sua grande forza fisica, rende la vita difficile al numero 9 dei padroni di casa.  

Svoboda 5.5: Viene puntato in continuazione dagli attaccanti veneti e non sempre riesce a porre un freno alle loro sortite.  

Imputato 7: Trova il gol del vantaggio nel primo tempo. Dal ’46 Firman 5.5: Per certi versi fa rimpiangere Imputato: non viene dentro al campo come il compagno e crea pochi grattacapi alla retroguardia del Cittadella. 

Parravicini 6.5: Ottima prova da parte del centrocampista ferrarese che si fa valere in entrambe le fasi. 

Boccia 5.5: Qualche conclusione dal limite e poco altro. Dal ’80 Angletti 6.5: Trova il gol vittoria nel finale su un pallone sporco messo in area di rigore. Rete pesantissima. 

Puletto 5.5: Per larghi tratti del match si eclissa. Gli unici squilli sono legati ai due legni colpiti. 

Rao 7.5: Frizzante. Salta sistematicamente l’uomo e fornisce l’assist per lo 0-1 iniziale. Grande prova per il classe 2006. Dal ’62 Semenza 6.5: Sfonda nel finale e mette in mezzo la palla del definitivo vantaggio. 

Roma, Pisilli e una storia d'amore a tinte giallorosse
Cittadella-SPAL, le pagelle dei veneti: ottima prova di Omoregie, Pilotto freddo dal dischetto