Primavera 1

Serie A, via al rush finale: i possibili giovani protagonisti

I giovani che potrebbero trovare spazio alla ripresa della Serie A

09.06.2020 12:30

LEGGI TUTTE LE NEWS DI MERCATO

ARTICOLO DI SIMONE BRIANTI E SIMONE NEGRI

Mancano ormai soltanto 11 giorni alla ripresa del campionato di Serie A. Ci apprestiamo a vivere un finale di stagione ricco di partite, con tanti impegni ravvicinati che ci terranno compagnia fino alla fine del mese di luglio. Per affrontare un calendario così fitto, tutte le squadre della massima serie hanno rimpolpato i rispettivi gruppi aggregando molti elementi del settore giovanile. In attesa del fischio d'inizio, vi accompagniamo verso il rush finale con una dettagliata panoramica, squadra per squadra, dei giovani protagonisti che potremo vedere all'opera sui campi del calcio italiano. Tra esordi e conferme, vi presentiamo i maggiori indiziati a scendere in campo nelle prossime settimane. 

JUVENTUS - Sono diversi i ragazzi che tra Primavera e Under 23 si allenano agli ordini di mister Sarri. Diffcile ipotizzare qualche esordio al netto di Muratore e Portanova, che già avevano trovato spazio nelle stagioni precedenti. L'unico nome che potrebbe essere tra le sorprese, magari nel finale di stagione, è Olivieri

LAZIO - I biancocelesti si stanno giocando tanto in questa ripresa di Serie A e sono diversi i ragazzi della Primavera agli ordini di Inzaghi, che non ha mai avuto paura nell'azzardare qualche giovane sorpresa. Visti gli acciaccati sulle corsie il nome di Falbo potrebbe essere tra i più papabili, ma non dimentichiamo Raul Moro, attaccante spagnolo di cui si parla molto bene, anche se in avanti la Lazio è ben coperta. Da considerare anche Armini, fresco di rinnovo: per lui, però, non si tratterebbe di esordio. 

INTER - Dopo aver lanciato Esposito ed Agoumé è difficile vedere qualche altro giovane innesto per mister Conte che può contare comunque su una rosa ampia. Molto improbabile dunque che Pirola possa trovare spazio, anche se il tecnico nerazzurro ha speso sempre ottime parole sul classe 2002: chissà magari che nel finale di stagione non possa arrivare l'occasione.

ATALANTA - Una fucina di talenti pronta a far conoscere qualche altro talento alla Serie A e non solo. Traore, a segno al debutto, è già uno dei papabili per collezionare altri minuti. Insieme al classe 2002 scalpitano Colley, Guth e Cortinovis, tutti agli ordini di mister Gasperini: l'attaccante gambiano potrebbe ripercorrere la strada tracciata un paio d'anni fa dal connazionale Barrow

LEGGI ANCHE: IL FOCUS SU GUTH

ROMA - Si è parlato tanto di Fonseca e del suo rapporto con i giovani: il portoghese pare restio nel lanciarli anche in casi di necessità, ma questo finale di campionato potrebbe essere la volta buona. I nomi che più circolano sono quelli di Riccardi e Calafiori: i due ragazzi, già convocati in prima squadra, potrebbero così realizzare il tanto sognato esordio in maglia giallorossa. 

RINNOVO IN VISTA PER MISTER DE ROSSI?

NAPOLI - La stagione della Primavera dei partenopei non è stata delle più esaltanti. Se a questo aggiungiamo una rosa molto ampia agli ordini di mister Gattuso, ecco che diventa difficile trovare l'incastro perfetto per qualche esordio. Il difensore Zanoli gode della stima della società e del direttore Giuntoli, che lo ha portato in azzurro dal Carpi, ed è forse uno dei pochi a poter avere questa chance, anche se al momento pare difficile.

MILAN - In casa dei rossoneri aleggia un pò di caso sulla situazione Ibrahimovic, ma con la coperta corta in avanti, il tecnico Pioli non può fare a meno dello svedese. In ogni caso dalla Primavera scalpita Colombo, ragazzo intressante e dotato di un ottimo fisico nonché di uno straordinario fiuto del gol. In mezzo al campo attenzione alla possibile sorpresa Brescianini, oltre a Maldini che scalpita per raccogliere minuti dopo l'esordio contro l'Hellas Verona.

HELLAS VERONA - Gli scaligeri si stanno giocano la qualificazione all'Europa e mister Juric può contare su una rosa ampia. Tra i Primavera più nominati per qualità e possibilità di esordio ci sono Udogie, Jocic e Felippe. Nel finale di stagione, qualora l'Hellas Verona non dovesse trovarsi più in lotta per l'Europa League, mister Juric potrebbe regalare la gioia dell'esordio ai tre ragazzi. 

PARMA - Pochi se non nessun Primavera gli ordini di mister D'Aversa. Il solo Corvi si allena con i grandi ma è difficile pensare ad un suo esordio con i crociati, anche se sarebbe suggestivo: è nato e cresciuto a Parma e con la maglia gialloblù addosso. 

BOLOGNA - Mihjalovic non ha di certo paura nel lanciare i giovani e anche in questo finale di campionato potrebbe esserci qualche sorpresa tra i rossoblù. Tra tutti spicca Cangiano: arrivato dalla Roma, l'esterno offensivo potrebbe togliersi la soddisfazione del debutto tra i grandi. Baldursson e Juwara raccoglieranno sicuramente altri minuti dopo le precedenti apparizioni. 

SASSUOLO - Piazza di giovani con un allenatore a cui piace lanciarli. Piccinini e Pellegrini ne sanno qualcosa: dopo aver giocato in Coppa Italia contro il Perugia, si candidano anche per far rifiatare i compagni alla ripresa della A. La sorpresa potrebbe essere rappresentata da Mercati, fresco di contratto. Difficile invece la possibilità di vedere Aurelio in campo, vista la folta concorrenza lungo l'out sinistro. 

PRIMO CONTRATTO PER MERCATI

CAGLIARI - Ad oggi, forse, la squadra più interessante sotto l'aspetto dei giovani talenti. Con la promozione di mister Canzi a vice di Zenga e l'ottima stagione della Primavera, sono diversi i ragazzi che scalpitano: Porru e Carboni in difesa, Ladinetti e Marigosu in mezzo al campo e Gagliano in attacco, con quest'ultimo che potrebbe ritrovare la A dopo l'esordio della passata stagione.

C'E' ANCHE UN 2003 AGLI ORDINI DI ZENGA

FIORENTINA - Mister Iachini ha a disposizione diversi ragazzi della Primavera, chiamati a rinfoltire il suo gruppo: al momento uno dei papabili per l'esordio è senza dubbio l'esterno classe 2000 Koffi. Piace al tecnico anche Dalle Mura, ma difficilmente troverà spazio in una difesa con tanti interpreti. 

UDINESE - Mister Gotti avrà bisogno in mezzo al campo di forze fresche potendo contare soltanto su quattro giocatori di ruolo, ed ecco che la Primavera potrebbe venire in aiuto al tecnico dei friulani: Battistella, Compagnon e Ballarini potrebbero dunque giocarsi le proprie chance sfruttando anche la loro duttilità. Attenzione anche a Oviszach in attacco. 

TORINO - Anche per mister Longo i problemi, soprattutto numerici, sono sulla linea mediana: Greco e Adopo scalpitano visto anche il grave infortunio di Baselli. In difesa possibile spazio per Singo e non è da escludere del tutto l'ipotesi esordio per Celesia

SAMPDORIA - In piena lotta per salvarsi, la squadra di mister Ranieri non ha troppo occasioni per mettere in mostra i propri talenti, anche se buone possibilità di vedere D'Amico esordire in blucerchiato ci sono, alla luce anche le ottime parole spese su di lui dal direttore sportivo Osti. 

GENOA - Poche sorprese per la squadra di Nicola, che potrebbe trovare nei centrocampisti Rovella e Cleonise quella freschezza necessaria per affrontare al meglio questo finale di stagione che si preannuncia piuttosto complicato. 

LECCE - Anche il Lecce di Liverani si gioca tanto in questo rush finale: la lotta per la salvezza è serrata ed è difficile ipotizzare qualche esordio o presenza di giovani nelle restanti 12 partite di A. I tre nomi che però potrebbero nel finale trovare qualche minuto sono Rimoli, Monterisi e Masella, il quale aveva già esordito in Coppa Italia.

SPAL - Situazione di classifica ancor più complicata quella della Spal, con mister Di Biagio chiamato a fare un autentico miracolo. Qui diversi giovani potrebbero trovare spazio nel finale di stagione, soprattutto se le sorti degli spallini dovessero essere già segnate. Ecco che Tunjov e Zanchetta potrebbero dare seguito ai minuti raccolti sin qui, mentre le sorprese potrebbero essere Horvath e Cuellar, visto che in attacco Floccari e Cerri non garantiscono una tenuta fisica per giocare ogni tre giorni. 

LEGGI IL FOCUS SU HORVATH

BRESCIA - Il discorso della Spal vale anche per le rondinelle: mister Lopez è chiamato all'impresa e nell'ultima sfida pre-sospensione aveva fatto esordire a sorpresa il giovane Papetti. C'è la possibiltà di vedere in campo anche Viviani, classe 2001 ed erede di Tonali nel futuro del Brescia. Tra gli altri ci sono anche diversi Primavera che potrebbero trovare spazio nel finale: Ghezzi, Lussignoli, Capoferri, Ruocco ed Andreoli

Primavera, il campionato non riprenderà. Si giocherà la finale di Coppa Italia
Inter, è prossima l'ufficialità di un talento bulgaro