Roma

Torino-Roma, le pagelle dei giallorossi: Podgoreanu devastante, Ciervo sprecone

Le pagelle della squadra di De Rossi

Pietro Nalesso
14.05.2021 17:00

MASTRANTONIO 6,5: Bravo soprattutto nelle uscite, si rende protagonista anche con interventi non banali.

TOMASSINI 6: Si limita ad una gara difensiva rispetto al dirimpettaio Rocchetti, senza far scappare alcuna sbavatura (dal 73' MISSORI 6, si sgancia spesso e volentieri nel finale offrendo una soluzione più in fase offensiva).

ROCCHETTI 7: Esordio più che positivo caratterizzato da una prova di continuità di spinta in fase offensiva, ma soprattutto di preziosa attenzione sulle avanzate granata. L'assist è il premio dell'ottima prestazione (dall'80' EVANGELISTI S.V.).

NDIAYE 6: Non perfetto in alcune situazioni, ma la prova si può ritenere sufficiente per leadership.

BUTTARO 6: E' il più lesto di tutti a metterla dentro per aprire le danze. Non ha grossi grattacapi a cui pensare e non sbaglia mai (dal 76' FATICANTI S.V.).

TRIPI 6: Non ha sulla coscienza alcun errore particolare, sebbene la sua prova si limiti a compiti agevoli per le sue caratteristiche.

CIERVO 5: Fallisce due tap-in banali per il raddoppio, giocando un primo tempo increspato. Gli errori pesano e i padroni di casa pareggiano sul ribaltamento a seguito della seconda occasione gettata alle ortiche (dal 76' BAMBA 6,5, a differenza del compagno butta dentro il primo pallone buono che riporta avanti momentaneamente i suoi).

BOVE 6: Box-to-box che fa la differenza nell'economia di squadra dei giallorossi; per il valore del giocatore, però, è lecito aspettarsi di più.

AFENA-GYAN 6: Non una gara eccezionale per partecipazione nel gioco, molto meglio quando si tratta di agire da opportunista dentro l'area e il palo colpito sul tramonto del primo tempo lo dimostra.

MILANESE 6: Agisce con furbizia tra le linee costruendo azioni pericolose sull'asse mancino con Podgoreanu. Di contro, non sembra essere del tutto gonfio e incisivo nelle sue giocate (dal 73' TALL 6,5, provvidenziale il suo tocco a 8 secondi dalla fine per la vittoria giallorossa, la convivenza con Afena-Gyan è possibile).

PODGOREANU 8: Autentica spina nel fianco per la difesa granata e fonte inesauribile di gioco per i suoi, calcia in porta e fornisce palloni pericolosi per i compagni spesso e volentieri. Lo strappo finale per l'assist del definitivo 2-3 è la ciliegina sulla torta di una prova eccezionale.

 

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 30^ giornata: Contini del Cagliari scarpa d'oro della stagione
Grosseto, un master con i tecnici federali per il settore giovanile