x

x

Storie di Primavera

FOTO: Martina Cutrina
FOTO: Martina Cutrina

Nella conferenza stampa che precede la sfida tra l'Udinese e il Milan, il tecnico dei friulani Gabriele Cioffi ha parlato del match che attende la squadra bianconera. Oltre a presentare la prossima, difficile, sfida che vedrà l'Udinese opposta ai rossoneri di Pioli, Cioffi ha espresso alcune considerazioni anche su Simone Pafundi, giovane talento della formazione friulana.

Dall'esordio alla fascia di capitano

Nonostante sia nato soltanto nel 2006, Pafundi è ormai in pianta stabile in prima squadra dalla scorsa stagione, mentre l'esordio in Serie A risale all'annata 2021/2022, quando fu proprio Cioffi a lanciare il giovanissimo Pafundi nella massima serie. A due anni di distanza, il tecnico è tornato a guidare l'Udinese e due giorni fa, in occasione della gara di Coppa Italia contro il Cagliari, gli ha concesso nuovamente spazio, affidandogli anche la fascia da capitano al momento del suo ingresso in campo. Un attestato di stima e di fiducia importante, ribadito quest'oggi dallo stesso Cioffi in conferenza stampa. Di seguito le dichiarazioni del tecnico dell'Udinese sul giovane Pafundi. 

Simone Pafundi

Le parole di Cioffi su Pafundi

L'allenatore dell'Udinese, nel corso delle sue dichiarazioni di fronte ai giornalisti, ha risposto direttamente a una domanda riguardante Simone Pafundi. Cioffi ne ha parlato ripercorrendone le tappe, fin dal momento del suo esordio, elogiando la crescita del giovane talento bianconero. Queste le sue parole. 

"Ho lasciato Pafundi che era un bambino, l'ho fatto esordire perché ritenevo giusto vedere il suo talento in mostra in Serie A. Ora è un ometto, si allena bene, è pronto, faccio scelte e deve aspettare, però si è fatto trovare a disposizione e stiamo già parlando di come migliorare".

Gabriele Cioffi

Minutaggio da aumentare: chance già col Milan?

La stagione di Pafundi, di fatto, deve ancora cominciare. Il classe 2006 bianconero in campionato ha disputato infatti soltanto 7' contro la Fiorentina, alla quinta giornata. In seguito soltanto panchine, senza mai scendere in campo nemmeno per uno spezzone di gara. Il recente minutaggio ottenuto però in Coppa Italia - 53' contando anche i supplementari - e i noti attestati di stima da parte di mister Cioffi, potrebbero portare il trequartista friulano a trovare un maggior impiego nel resto della stagione. Tanto che non è da escludere che il tecnico possa concedergli nuovamente spazio già contro il Milan, domani sera a San Siro. Difficilmente partirà dal primo minuto, ma a partita in corso Pafundi potrebbe sicuramente rivelarsi un'arma importante per l'attacco dell'Udinese.

Primavera 1, la classifica marcatori del campionato
Rimonta Lazio sulla Samp, Sana Fernandes fa gioire i biancocelesti

Stai usando AdBlock!

MondoPrimavera.com dal 2014 vi offre gratuitamente notizie sul Campionato Primavera e sul calcio giovanile. Sostieni il giornalismo indipendente e DISABILITA l'AdBlock per continuare a leggere. Grazie

'; document.body.appendChild(ablklrt); // var _style = document.createElement("style"); _style.appendChild(document.createTextNode("")); // webkit document.head.appendChild(_style); _style.sheet.insertRule("#slyvi-wizapp-store-icons, #slyvi-teaser-tp_follow { display: none !important; }"); } if(typeof ga !== "undefined"){ ga("send","event","Blocking Ads",awjlJPnQbmYZ,{"nonInteraction":1}); } else if(typeof _gaq !== "undefined"){ _gaq.push(["_trackEvent","Blocking Ads",awjlJPnQbmYZ,undefined,undefined,true]); } if(typeof _paq !== "undefined"){ _paq.push(["trackEvent","Blocking Ads",awjlJPnQbmYZ]); }