Calciomercato

Lipani e Missori possono lasciare Sassuolo: ci pensa un club di B

I due giovani neroverdi piacciono in cadetteria

08.01.2024 18:49

Il mercato di gennaio potrebbe portare i giovani Luca Lipani e Filippo Missori lontano da Sassuolo. L'ipotesi, ventilata dalla Gazzetta dello Sport, si riferisce a una possibile partenza in prestito di almeno uno dei due giovani di proprietà del club neroverde, che hanno trovato poco spazio agli ordini di Dionisi nella prima parte della stagione. A pensare ai due giocatori - si legge - ci sarebbe il Bari, che potrebbe sfruttare i buoni rapporti tra i neroverdi e il direttore sportivo Ciro Polito per intavolare un'operazione e portare in cadetteria uno (o entrambi) tra Lipani e Missori. 

Luca Lipani in conferenza stampa
Luca Lipani del Sassuolo

Chi è Lipani: la carriera e i numeri del centrocampista

Luca Lipani nasce a Genova il 18 maggio 2005. Già da piccolo entra a far parte delle giovanili del Genoa e cresce totalmente con i colori del Grifone addosso, attirando già da giovanissimo le attenzioni della Nazionale. Il suo percorso in azzurro parte dall'U15, arrivando poi all'Under 19 con cui si è recentemente laureato campione d'Europa. Quest'anno, poi, è arrivato anche il debutto con l'U20. Già aggregato più volte alla prima squadra del Genoa lo scorso anno, sia da Blessin, poi da Gilardino, ha attirato le attenzioni della Juventus, che ha provato a portarlo in bianconero. A spuntarla però, in estate, è stato il Sassuolo, che è stata la più veloce ad aggiudicarsi le prestazioni a titolo definitivo del classe 2005. In Emilia finora ha trovato poco spazio - soltanto 2 presenze in Coppa Italia - e ne ha messe a referto 10 con la Primavera.

Missori Italia
Missori Italia

Chi è Missori: il percorso del difensore neroverde

Filippo Missori, classe 2004, è nato a Roma. Come Lipani, anche lui si addentra nel calcio che conta tramite il club della sua città, vestendo la maglia giallorossa della Roma. Con i capitolini vince la Coppa Italia Primavera e riesce ad attirare le attenzioni dello Special One Josè Mourinho che lo lancia in campo e lo fa esordire in Conference League contro lo Zorya Lugansk, diventando il primo 2004 ad esordire con la maglia della Lupa. Buono anche il suo percorso con le Nazionali giovanili, con cui ha vinto l'Europeo U19 da capitano. Giocatore adattabile in più ruoli, predilige ricoprire la posizione di terzino destro, ma all'occorrenza può ben disimpegnarsi anche a centrocampo: tutto quello che serve per definirlo giocatore moderno. In estate è passato al Sassuolo, ma il poco spazio trovato finora potrebbe portarlo in prestito altrove nella seconda parte della stagione.

Raimondo, dal Bologna con Mihajlovic ai gol in B alla Ternana
Alesi ci prova, la difesa in difficoltà: le pagelle della Sampdoria