x

x

Euro 2024 - Sognando Berlino

Tra i giovani usciti nella scorsa estate dal campionato Primavera 1, oggi protagonisti nel calcio “dei grandi”, è inevitabile non dedicare spazio alla stagione che sta vivendo Claudio Cassano con la maglia del suo Cittadella. Dopo la trafila nel settore giovanile della Roma, conclusa con una stagione su altissimi livelli con la Primavera giallorossa, in estate il jolly offensivo classe 2003 ha detto addio ai capitolini e ha firmato con il club veneto, che ha puntato su di lui facendogli firmare un contratto fino al giugno 2026. Una scelta che oggi, soltanto a pochi mesi di distanza, si sta rivelando decisamente azzeccata, anche alla luce dei numeri di Cassano nel campionato di Serie B. Da esordiente in Serie B, finora è stato capace di mettere a referto 15 presenze stagionali, con un bottino di 3 gol e 3 assist. 

Il pensiero di Cassano sulla Serie B

L'ultima marcatura è arrivata pochi giorni fa, nel match che ha permesso al Cittadella di pareggiare contro il Modena. Un gol che il numero 10 dei veneti ha raccontato a Il Mattino di Padova. Queste le sue parole sulla stagione che sta vivendo in Serie B e sul suo passato con la Primavera della Roma. 

“Sul gol non avevo controllato bene il pallone, ma l'ho spostato sul sinistro e il difensore ha abboccato alla finta. A quel punto ho calciato violentemente. Per come si era messa la partita, anche se non avremmo rubato niente vincendo, è stato un buon punto. I miei numeri? A settembre non avrei mai immaginato di arrivare a questo punto della stagione con questo bilancio. Salivo dal campionato Primavera e sapevo che sarebbe stato un torneo difficile. Sono contentissimo, sento la fiducia del mister, dei compagni e di tutto l'ambiente, che ha un'umiltà incredibile - ha spiegato Cassano -. La B è molto più impegnativa della Primavera a livello fisico e all'inizio ho pagato qualcosa sul piano dell'intensità. Ma con impegno negli allenamenti e trovando continuità in partita, è arrivata la giusta condizione. Avrei potuto fare anche altri gol, ci sono state occasioni in cui dovevo essere più cinico”. 

Esultanza di Cassano dopo un gol
Cassano con la maglia del Cittadella

Cassano sulla Roma: “Nessun rimpianto”

Nel corso dell'intervista, Cassano ha parlato anche della Roma e del suo ex compagno Niccolò Pisilli, a segno pochi giorni fa in Europa League con la prima squadra di José Mourinho. Queste le sue parole.

“Ho visto l'incontro in tv e sono contento per lui, ci ho vissuto insieme condividendo lo spogliatoio per alcuni anni. Si merita questo momento. Rimpianti riguardo alla Roma? No, non userei questa parola. Io a Roma ho dato tutto. Il mio sogno era quello di esordire con la maglia giallorossa, ma la Primavera aveva molti elementi di qualità e la società ha fatto altre scelte. Le ho accettate e ho proseguito nel mio percorso. Il Cittadella è una delle realtà migliori perché i giovani trovano spazio e possono crescere tranquilli. Sono obiettivo: è stata la scelta giusta, perché in A non avrei giocato, in B ho modo di capire se merito anche la categoria superiore”. 

Primavera 1, la classifica marcatori del campionato
Marras il migliore, Antunovic nervoso: le pagelle del Monza

Stai usando AdBlock!

MondoPrimavera.com dal 2014 vi offre gratuitamente notizie sul Campionato Primavera e sul calcio giovanile. Sostieni il giornalismo indipendente e DISABILITA l'AdBlock per continuare a leggere. Grazie

'; document.body.appendChild(ablklrt); // var _style = document.createElement("style"); _style.appendChild(document.createTextNode("")); // webkit document.head.appendChild(_style); _style.sheet.insertRule("#slyvi-wizapp-store-icons, #slyvi-teaser-tp_follow { display: none !important; }"); } if(typeof ga !== "undefined"){ ga("send","event","Blocking Ads",awjlJPnQbmYZ,{"nonInteraction":1}); } else if(typeof _gaq !== "undefined"){ _gaq.push(["_trackEvent","Blocking Ads",awjlJPnQbmYZ,undefined,undefined,true]); } if(typeof _paq !== "undefined"){ _paq.push(["trackEvent","Blocking Ads",awjlJPnQbmYZ]); }