x

x

Comuzzo - MARTINA CUTRONA
Comuzzo - MARTINA CUTRONA

Giornata più che positiva per i Viola, usciti vittoriosi dal match casalingo delle 12:30 contro il Frosinone con un passivo pesante di 5-1. Vista la grande tranquillità con la quale la Fiorentina stava amministrando la gara, già in vantaggio di tre lunghezze a meno di mezz'ora dal termine, il mister Vincenzo Italiano ha deciso di dare minuti preziosi ad un giovane classe 2005 prodotto del vivaio Viola. Si tratta proprio di Pietro Comuzzo, difensore centrale destro dalla grande forza fisica, che gravita attorno alla prima squadra dall'inizio di questa stagione. Il ragazzo originario di San Daniele del Friuli, è sicuramente uno dei prospetti più interessanti tra le fila della formazione Gigliata, assieme ad i già noti Michael Kayode e Gino Infantino. 

Comuzzo, analisi della sua partita odierna

Subentra al minuto 73' sul risultato di 4-1, al posto dell'ammonito Martinez Quarta, in una partita che sembra però già essere ampiamente nelle mani dei Viola. Gioca dimostrando grande sicurezza e fiducia nei suoi mezzi, fraseggia bene con i compagni ed è autore di qualche chiusura difensiva e di qualche intercetto degno di nota. Degli undici passaggi realizzati da Comuzzo sono dieci quelli andati a buon fine, di cui anche un lancio lungo, terminando la gara con il 91% della precisione. Chiaramente la distanza nel risultato tra le due squadre ha agevolato il suo ingresso in campo, ma il classe 2005 non ha comunque dato segni di pressione o di paura, dimostrando grande coraggio ed un buon equilibrio mentale.

Comuzzo Fiorentina
Pietro Comuzzo con la maglia della Fiorentina Primavera - MARTINA CUTRONA

Comuzzo, esordio e statistiche in Serie A

Ragazzo che al momento vanta ben quattro presenze con la prima squadra, delle quali tre in Serie A (compresa quella odierna) ed una in Conference League. Esordisce nella massima lega italiana l' 08/11/ 2023 nell'incontro in terra campana contro il Napoli, terminato 1-3 in favore della Fiorentina, disputando circa sei minuti totali. La seconda presenza in campionato arriva poco più di un mese dopo, quando nell'incontro casalingo contro il Bologna, subentra al minuto 88' al posto del capitano Cristiano Biraghi.

Il debutto europeo avviene invece nel terzo turno dei gironi di Conference League contro i serbi del Cukaricki quando, a seguito dell'infortunio del compagno Michael Kayode, entra in campo all'ottavo minuto di gioco disputando una gara di personalità in una vittoria dal risultato largo di 6-0, in favore dei toscani. Con la gara di oggi, Comuzzo prende ancora più confidenza con il calcio dei “grandi", nella speranza di scalare le gerarchie di mister Italiano e diventare sempre più centrale nel progetto Fiorentina.

Kumi, esordio in Serie A: il legame con Sassuolo e la sua storia
Anghelè e l'importanza del cambiamento: primo gol con la Juve Next Gen