x

x

Ciammaglichella - Martina Cutrona
Ciammaglichella - Martina Cutrona

La scorsa - ottima - stagione di Aaron Ciammaglichella con la maglia della Primavera del Torino non è certamente passata inosservata. Non tanto in Italia, dove le qualità del centrocampista granata sono ormai ben note a chiunque segua anche soltanto in minima parte il calcio giovanile, ma anche all'estero. Sono infatti diversi i club che da alcuni mesi seguono con attenzione gli sviluppi riguardo al futuro del talentino del Toro, uno dei trascinatori della squadra di Giuseppe Scurto nella scorsa stagione. 

Riflessioni sul futuro: Feyenoord in pressing

Oltre allo storico interesse dalla Premier League, Ciammaglichella negli scorsi mesi era entrato nel mirino del Catanzaro e, soprattutto, di un club olandese che sembra non aver intenzione di mollare la presa. Si tratta del Feyenoord che, si legge su La Stampa, andrà in missione al prossimo Europeo U19 che il centrocampista granata disputerà con la maglia dell'Italia. Un interesse forte, quello della società biancorossa, che storicamente ha sempre avuto una particolare attenzione per i giovani talenti, puntandoci con convinzione. 

Esultanza di Aaron Ciammaglichella dopo un gol
Ciammaglichella durante un'esultanza col suo Torino - MARTINA CUTRONA

Ma se da Rotterdam c'è la volontà di portare Ciammaglichella in Olanda, in Italia il Torino sta facendo le sue valutazioni per il futuro. Il club granata è consapevole di avere tra le mani un prospetto dal possibile futuro roseo, come testimoniano le prestazioni e i suoi numeri collezionati nello scorso anno: 36 presenze con la Primavera di Scurto, con 10 gol e 5 assist. Il Toro non vuole perdere il giocatore classe 2005 che già in estate, dopo gli impegni con la Nazionale U19 azzurra, prenderà parte al ritiro con la prima squadra di Paolo Vanoli - non ancora ufficializzato -, con l'intenzione di convincerlo a confermarlo in rosa.

Altri due Primavera granata in uscita: Savva e Dellavalle

Chi sicuramente lascerà la Primavera granata, oltre a Ciammaglichella, saranno Alessandro Dellavalle (2004) e Zanos Savva (2005). Pronti a intraprendere i loro primi percorsi nel calcio professionistico, i due giovani prodotti del vivaio del Torino potrebbero condividere la medesima esperienza. Sono infatti entrambi nel mirino del Pescara, pronto a prelevarli in coppia con la formula del prestito per rinforzare la rosa in vista del prossimo campionato di Serie C. Lasciare il club granata a titolo temporaneo potrebbe rappresentare la soluzione ideale per il percorso di crescita di entrambi: un anno con molte presenze sulle spalle nella terza serie del nostro calcio, infatti, permetterebbe ai due giovani di tornare al Toro con un bagaglio di esperienza decisamente maggiore rispetto a quello attuale. 

Milan, ecco Guidi: è ufficialmente il nuovo allenatore della Primavera
Genoa, Sarpa e Calvani verso la Serie C: arrivano conferme