Roma
Roma

Roma, emergenza offensiva: ecco i Primavera per Mourinho

I giallorossi hanno solo due attaccanti a disposizione

12.12.2023 09:00

In vista del doppio impegno settimanale, giovedì alle 18:45 contro lo Sheriff Tiraspol in Europa League e domenica alle 18:00 contro il Bologna in campionato, in casa Roma si comincia a ragionare su chi potrebbe dare una mano nel reparto offensivo giallorosso di Josè Mourinho, orfano di Paulo Dybala, Sardar Azmoun e, in parte (solo per la Serie A), anche di Romelu Lukaku e che potrà fare affidamento solo su Andrea Belotti e Stephan El-Sharaawy.

Un attacco da reinventare 

Nel match di domenica contro la Fiorentina, la Roma ha perso Dybala, uscito dopo 20 minuti (e un assist a Lukaku) per un problema al flessore della coscia sinistra. L’ argentino è stato sostituito da Azmoun, a sua volta uscito per un infortunio al polpaccio dopo 1 ora di gioco. Per entrambi sono previsti esami strumentali nelle prossime ore. In aggiunta, Mourinho dovrà fare a meno di Romelu Lukaku, che ha rimediato un rosso diretto che gli farà saltare la prossima gara di campionato, Bologna-Roma, valida per la 16^ giornata di Serie A. L’ attaccante belga sarà invece a disposizione per il match di Europa League di questo giovedì.

Roma Primavera

Chi può essere utile?

Per forza di cose, lo “Special One” dovrà attingere dalla squadra Primavera, oggi vittoriosa per 3-2 contro l’Atalanta nella 13^ giornata del campionato Primavera 1. Nel match di oggi hanno segnato tutti e 3 gli attaccanti del 4-3-3 di Guidi: il 2004 Cherubini, il 2005 Joao Costa e il 2006 Mlakar, lanciando un segnale a José Mourinho. Potrebbe tornare in auge il nome di Filippo Alessio, convocato per la 1^ giornata di Serie A. Attende la prima chiamata anche Misitano, punta centrale del 2005. Potrebbe arrivare una chance dal 1’ anche per Riccardo Pagano, baby prodigio che ha stregato Mourinho.

I numeri dei ragazzi

Andiamo ad analizzare nel dettaglio i dati stagionali dei papabili convocati delle prossime uscite della Roma. Luigi Cherubini, capitano della primavera, che ha già esordito in prima squadra nel match di Europa League contro lo Slavia Praga. In Primavera 1 ha segnato 6 gol e servito 4 assist in 12 presenze. Esordio in Europa, sempre con lo Slavia Praga, ma nella partita successiva, anche per il portoghese Joao Costa, che in Primavera ha giocato 8 gare con 1 gol e 1 assist. Una sorpresa potrebbe essere, come detto, Luka Mlakar: solo 6 presenze, ma con 3 reti per l’attaccante sloveno, di grande prospettiva, prelevato dal Domzale. Per Giulio Misitano, centravanti italo-americano, invece, 2 reti e 1 assist in 7 partite stagionali, mentre sono 4 le apparizioni di Alessio nel campionato primavera, in cui ha messo a referto 1 assist.
 

Milan, ufficiale il passaggio di Chaka Traore al Palermo: i dettagli
Roma, Mourinho e il 'pizzino': chi è il giovane raccattapalle - VIDEO