Lazio - LEONARDO BARTOLINI
Lazio

Milani e Cozzarella on fire, Napolitano spento: le pagelle della Lazio

Tutti i voti della Primavera biancoceleste

Prestazione da Dr.Jeckyll e Mr.Hyde quella della Lazio di mister Sanderra oggi. Se nel primo tempo i biancocelesti sembrano essere appannati, nella ripresa giocano una grande gara, pareggiando i conti e andando vicino a piu' riprese al gol del vantaggio che avrebbe consegnato i tre punti. 

LA CRONACA DEL MATCH

lazio

Le pagelle della Lazio:

Dutu fa vincere l'esperienza, Milani è un treno

MAGRO 5.5: se sul secondo gol non può fare nulla sul primo qualche demerito ce l'ha. Per il resto gioca una gara attenta, dove toglie anche l'eurogol dalla bandierina ad Agbonifo

BEDINI 6: gioca una buona partita. Senza troppe sortite offensive si limita alla marcatura sulla sua fascia, senza sbavature

DUTU 6.5: il leader della difesa biancoceleste. Personalità e carattere non gli mancano e la sua esperienza in mezzo al campo fa stare tranquilla tutta la retroguardia

PETTA 6: insieme al “vicino di banco” diventano l'ombra di Ajayi e Dentale, che nella ripresa non vedono mezzo pallone

MILANI 7: il terzino è autore di una prova pazzesca. Nonostante le discese di Agbonifo lo mettono a dura prova lui non demorde sigla il gol del 2-1 con estrema intelligenza. Per tutta la ripresa non si ferma mai, sgasando sulla fascia a piu' riprese 

Cuzzarella on fire, Cappelli bene dalla panchina

BORDON 6: buono il lavoro davanti la difesa. L'Hellas oltre ai due gol gol crea poco e niente e lui è bravo a chiudere tutte le soluzioni centrale. Una super parata di Tonolo gli nega la gioia del gol

DI TOMMASO 6: ci ha abituato a prestazioni migliori. Oggi gioca bene ma non viene fuori la sua vera qualità

COULIBALY 5.5: per un 2003 dovrebbe essere ormai facile giocare in queste categoria. Ma nonostante l'esperienza nel settore non risalta in un match dove sarebbe servita la sua vena creativa

NAPOLITANO 5: troppo poco quello visto oggi in campo. Si impegna tanto nel ripiegare in fase difensiva, ma in fase d'attacco è sempre troppo nascosto e non entra mai nel vivo dell'azione. Dal 61' CAPPELLI 6.5: tutta altra prova rispetto al compagno. Da subito propositivo non perde mai l'occasione per “arare” la fascia sinistra e creare grattacapi alla difesa avversaria. Segna anche il gol dell'eventuale vantaggio ma è in offside

CUZZARELLA 7: un vero e proprio trenino. Non si ferma mai, crea occasioni, corre tanto per aiutare la squadra ed è l'ultimo a mollare la presa. Dall'89' SERRA SV

SULEJMANI 6: oltre al gol dal dischetto poco da dire della sua gara. Lotta tanto ma la difesa scaligera ha un occhio di riguardo per l'attaccante. Dall'85' BIGOTTI SV

Raimondo, dal Bologna con Mihajlovic ai gol in B alla Ternana
Cosenza-Ascoli, secondo successo consecutivo per i bianconeri
Luca Bergantini
!