x

x

Storie di Primavera

Foto MIRIMAO/TERNANA CALCIO
Foto MIRIMAO/TERNANA CALCIO

Oltre a regalare un'avvincente lotta in zona retrocessione, la Serie B si è più volte rivelata un palco scenico importante per giovani calciatori che stanno crescendo e vogliono mostrare il loro valore nel calcio dei grandi. E' il caso di Antonio Raimondo, gioiellino del Bologna oggi in prestito alla Ternana. Il classe 2004, nell'ultimo turno di campionato sul complicato campo del Palermo, ha stupito ancora mettendo a segno il suo primo assist tra i professionisti a Pereiro che ha aperto le marcature, e trovando la via della rete che è valsa poi la vittoria per le Fere. Quello contro la formazione siciliana è stato il nono sigillo di Antonio Raimondo dopo 27 giornate al suo primo anno tra i professionisti, in Serie B.

Antonio Raimondo, Ternana
Antonio Raimondo, Ternana

Antonio Raimondo, una sentenza quando gioca in trasferta

Una particolarità della fantastica stagione di Antonio Raimondo è che tutti le reti che ha segnato fin qui in quest'annata sono arrivate tutte in trasferta, lontano dunque dalle mura amiche. Sì, perché l'attaccante di proprietà del Bologna, dopo il match contro il Palermo, conta 27 partite di cui 15 da titolare in cui conta 9 gol e un assist. Se si pensa che ha registrato questi numeri al suo primo anno di Serie B, si evince la potenzialità che questo ragazzo può riservare per il futuro. 

Con le Fere dunque, nonostante l'ottimo bottino che si avvicina alla doppia cifra, non è riuscito ancora ad esultare davanti al proprio pubblico. Tutte le reti infatti, come detto, sono arrivate in trasferta. Raimondo si è sbloccato alla seconda di campionato nella sconfitta contro il Catanzaro, per poi ripetersi alla quinta giornata contro il Como, altra partita persa dalle Fere per 2-1. 

Raimondo Ternana

Dopo un “digiuno” durato 9 partite, alla 15esima giornata sul campo del Cosenza è riuscito a mostrare colpi importanti del suo repertorio quando tra il 60esimo e il 68esimo minuto di gioco, sul risultato di 1-1, ha siglato una doppietta che gelato il San Vito e ha regalato 3 punti pesantissimi ai rossoverdi. Due settimane più tardi, nel pomeriggio del 17 dicembre si è ripetuto mettendo a segno un'altra doppietta in casa del Lecco e regalando una nuova vittoria alla Ternana. 

Da quel momento è diventato ufficialmente un beniamino dei tifosi rossoverdi e ha continuato a prendere fiducia e ha trovato la rete anche nella sconfitta contro il Parma, nella vittoria contro la Reggiana e all'ultima al Barbera di Palermo. Il Bologna può dunque sorridere per aver messo Raimondo nella condizione di poter crescere con continuità e per essere il primo anno tra i professionisti, 9 gol in 27 partite è senza dubbio un bottino interessante. 

Le parole di Antonio Raimondo al termine della vittoria contro il Palermo

Dopo la bella vittoria contro i rosanero nell'ultimo turno di Serie B, Raimondo ha parlato della sua particolare statistica personale, ovvero quella che tutti i gol segnati fin qui sono arrivati lontani dalle mura amiche. Ecco le parole del bomber rossoverdi di proprietà del Bologna: "Se continuo a segnare fuori casa mi va bene, ma se continuiamo a giocare così i gol arriveranno anche in casa. Noi cerchiamo di fare sempre il nostro gioco sia in casa che fuori. Sono soddisfatto della mia partita, anche prima del gol. Ovviamente per una punta il gol è fondamentale, l'ho cercato con insistenza e alla fine è arrivato. Ringrazio il mister per la fiducia, spero di ripagarlo continuando a fare gol, magari anche in casa".
 

Primavera 1, la classifica marcatori del campionato
Juventus, blindato il giovane Savio: comunicato e dettagli