x

x

Pomeriggio da dimenticare per il Bologna che, nella diciannovesima giornata del campionato Primavera 1 TIM, subisce una roboante sconfitta per mano dell'Inter: 7-0 il risultato finale per i nerazzurri e partita mai in discussione. Partenza shock dei ragazzi di Vigiani, colpiti a freddo dall'uno-due firmato Kamate e Stankovic. Il secondo tempo si apre nel peggiore dei modi, con l'espulsione di Pessina che, di fatto, spiana la strada alla goleada nerazzurra. Di seguito le pagelle dei rossoblu.

LA CRONACA DELLA PARTITA

Portiere e difensori

Pessina 5: Nella prima frazione compie un paio di interventi provvidenziali che consentono ai suoi di rimanere a galla. In avvio di ripresa, però, il malinteso con Hodzic gli costa il cartellino rosso che, di fatto, chiude anticipatamente la partita.

Nezirevic 5: L'ex di giornata complica subito i piani rossoblu, regalando, con uno scellerato passaggio orizzontale, il pallone a Kamate in occasione del vantaggio nerazzurro. Da quel momento, fatica e non poco a contenere le scorribande della coppia Cocchi-Quieto.

Amey 6: Prova, da solo, a tenere in piedi la baracca. Salva su Sarr in almeno due circostanze, per poi crollare, con il passare dei minuti, sotto i colpi della corazzata meneghina.

Svoboda 5.5 (dal 51' Happonen 5: Esordio sfortunato per il portiere finlandese che cerca, invano, di frenare l'impeto dei padroni di casa.): Soffre continuamente la fisicità e la velocità in progressione di Sarr. Viene sacrificato da Vigiani dopo l'espulsione di Pessina.

Baroncioni 5.5: Si trova di fronte un Kamate in formato MVP e, come facilmente intuibile, può fare veramente poco per fermarlo.

Amey - Bologna

Centrocampisti

Rosetti 5.5 (dal 46' De Luca S.V. (dal 57' Mercier 5.5: Sostituisce lo sfortunato De Luca e non è in grado di arginare il lo scatenato Mosconi)): Viene schermato perfettamente da Stankovic e compagni, motivo per cui tocca pochi palloni e fa fatica ad accendersi.

Hodzic 5: Gioca un primo tempo diligente, abbassandosi tra i centrali per dare il via alle trame offensive dei suoi. In collaborazione con Pessina, combina la frittata che costa il cartellino rosso al suo portiere e spiana la strada agli avversari.

Diop 5.5 (dal 46' Mangiameli 6: Entra in campo con l'atteggiamento giusto e battaglia con Stabile per tenere su quei pochi palloni che arrivano dalle sue parti.): Il classe 2005 soffre l'intensità del centrocampo nerazzurro e, come gran parte dei suoi compagni, offre una prestazione al di sotto delle aspettative.

Trequartisti

Menegazzo 6: È tra i più propositivi dei suoi. Cerca, con qualche giocata, di creare grattacapi alla retroguardia interista senza, però, riuscire ad incidere.

Byar 5.5: Inizia il match alle spalle di Ebone e lo finisce, in posizione arretrata, da playmaker. Insufficiente la prova del nazionale marocchino.

Attaccanti

Ebone 5.5 (dal 76' Lai S.V.): Partita difficilissima per il n.9 rossoblu, costretto a duellare, spesso senza successo, con Stante e Stabile. Risente del mancato supporto dei suoi compagni.

Kumi, esordio in Serie A: il legame con Sassuolo e la sua storia
Diretta Vicenza-Venezia Primavera: cronaca, formazioni e risultato