x

x

Guidi
Guidi

Una Roma letteralmente scatenata ha travolto la Fiorentina al “Viola Park”. I giallorossi di Federico Guidi si sono imposti per 1-6 in terra toscana, portandosi a quota 46 punti in classifica e accorciando sulla capolista Inter. Al termine della gara odierna, l'allenatore della Primavera giallorossa ha commentato il largo successo contro i viola ai microfoni del sito ufficiale della Roma. Di seguito le sue parole. 

Guidi sorride: “Il risultato ci sta anche stretto”

“Al di là di quello che mandiamo al campionato, è un messaggio che mandiamo a noi stessi, perché la squadra ha superato un momento di difficoltà, e lo sta facendo giocando molto bene. Oggi abbiamo finalizzato le tantissime occasioni create. In Coppa Italia, per sfortuna o per imprecisione o per bravura del portiere, non siamo riusciti a fare tanti gol, ma li avremmo meritati. La squadra si sta esprimendo ad altissimo livello, tanti di loro sono migliorati sia tecnicamente che mentalmente. La squadra ha capito qual è la strada da percorrere con grande continuità, e crede in quello che fa: si stanno allenando benissimo e queste prestazioni sono figlie del lavoro che svolgono durante la settimana”.

Esultanza della Roma Primavera
Esultanza della Roma di Guidi

Guidi ha proseguito parlando del largo successo di oggi: “C'è poco da dire. Anzi, addirittura il risultato ci anche stretto, forse. Sembra una battuta, ma non lo è: abbiamo creato veramente un'infinità di occasioni e lo abbiamo fatto contro una squadra che non perdeva da dicembre. Fare quindi sei gol al Viola Park non è da tutti. Ora non bisogna sedersi, ma continuare a spingere come stiamo facendo ultimamente. I ragazzi si divertono sul campo ed esprimono al massimo le loro qualità. Devono continuare così perché in questo modo si avvicinano notevolmente al calcio professionistico”. 

Guidi sui singoli: gli elogi a Graziani e Alessio

“Alessio si sta togliendo quelle soddisfazioni che merita per il ragazzo e il professionista che è. È stato sfortunato durante la stagione ma, come era successo a Mlakar, poi a Misitano e ora a Pippo Alessio, nel momento in cui sono chiamati in causa stanno rispondendo molto bene sul campo. Questo deve motivare tutti quanti perché le opportunità ci sono per tutti. L'importante è allenarsi bene, con intensità e qualità in settimana".

Graziani
Graziani della Roma Primavera

"Graziani? Un altro ragazzo che è riuscito a superare tante difficoltà. Sta crescendo in modo esponenziale, solo noi sappiamo quello che ha superato. Sta maturando come calciatore e uomo e queste sono le prestazioni che ci piace vedere”. 

Sardo, dalla Serie D alla Lazio: Sarri osserva il centrocampista
Selvini superlativo, centrocampo al top: le pagelle del Frosinone