x

x

Il Milan ha staccato il pass per i quarti di finale di Youth League. Pur faticando contro un ostico Braga, i rossoneri di mister Ignazio Abate sono riusciti ad avere la meglio dopo i calci di rigore, conquistando il passaggio del turno. Al termine della partita, Abate ha speso parole d'elogio per i suoi giocatori ai microfoni di Milan TV, canale ufficiale del club rossonero. Queste le sue dichiarazioni.

Le parole di Abate dopo Milan-Braga

“Dopo il novantesimo in panchina l'umore non era dei migliori. Il calcio regala queste emozioni: le partite non sono mai finite e noi abbiamo commesso una leggerezza. Ma cosa posso chiedere di più a questi ragazzi? Mi porto dietro l'abbraccio finale, perché è stata una partita difficilissima, contro un avversario forte. Avendo loro già l'U23 sono più esperti, ma l'abbiamo interpretata bene, soffrendo tanto ma con il cuore e il carattere. Siamo andati in vantaggio due volte, abbiamo sbagliato un rigore e dimostrato la voglia di vincere. Faccio i complimenti ai ragazzi, secondo me questa era uno spartiacque per la stagione e da adesso in poi capiremo quale sarà il nostro destino. Lotteremo con le unghie e con i denti per fare più punti dell'anno scorso, centrare i play-off e inseguire un sogno”.

Ignazio Abate
Ignazio Abate, allenatore del Milan Primavera

Abate prosegue: “Leggerezze fatali, ma cuore enorme”

“Sono entrati tutti bene: Parmigiani, Sala, Bartesaghi. Abbiamo trovato solidità, gli avversari hanno preso campo ma erano sterili. Riuscivamo a coprire bene il campo nonostante la stanchezza, su un campo pesante. Abbiamo commesso solo una leggerezza, che a questi livelli paghi. Speriamo che ci serva da lezione. Lo abbiamo fatto anche contro l'Inter e non possiamo permettercelo. Ma il loro cuore e la voglia di andare ai quarti è stata enorme e anche la lotteria dei rigori ha girato dalla parte giusta”. 

Sardo, dalla Serie D alla Lazio: Sarri osserva il centrocampista
Melucci, Entella-Spezia: un ritorno al passato dai dolci ricordi