x

x

Simic - MARTIN COCCIOLO
Simic - MARTIN COCCIOLO

In una lunga intervista a Milan TV Jan-Carlo Simic, difensore della primavera del Milan, ha ripercorso i momenti più importanti della sua carriera, iniziata tra le fila dello Stoccarda, fino ad arrivare al club rossonero con cui si è messo in mostra sia nel Campionato Primavera sia in Youth League. Il serbo è anche in orbita prima squadra e può vantare già una rete in Serie A messa a segno contro il Monza nella sfida di debutto con i grandi. Di seguito le parole del classe 2005. 

INDICE

LA CRONACA DI JUVENTUS-MILAN PRIMAVERA

Dallo Stoccarda al Milan

Simic ha parlato del suo passaggio dallo Stoccarda al Milan: “Sono stato lì quattro anni, dopo l’Europeo ero in palestra ed ascoltavo la musica al telefono e mio papà mi scrive che mi voleva il Milan. L’ho chiamato, non ci credo. Lui invece mi risponde che era tutto vero, che ci avevano chiamato e volevano comprarmi. Non ci credevo. Poi c’erano tutti i miei compagni intorno, dovevo far finta che non ci fosse niente. Non potevo dire niente ancora. Sono stato molto contento ma anche un po’ nervoso, era un passo grandissimo in un altro paese, altra città, altra lingua. Però alla fine sono contentissimo di essere venuto qua. Ho una sorella più piccola, ha otto anni. Il mio primo mese qui l’ho passato in convitto perché i miei genitori stavano ancora cercando un appartamento vicino a Milanello. È molto importante avere qualcuno con cui parlare di persona. È molto meglio per me così”.

Simic Milan
Simic - MICHELE DI VOZZO


 

L'esordio e il goal con i grandi

L'esordio e il goal in prima squadra sono arrivati durante la sfida contro il Monza: “Già sapevo prima che dovevo essere prontissimo, era una situazione difficile. Mi aveva già detto il mister durante gli allenamenti in settimana di tenermi pronto. Era il ventesimo minuto quando si è infortunato Pobega, mi hanno detto di riscaldarmi. Ho fatto due corse e sono già entrato. È stata un’emozione incredibile. Quando penso alle foto, ai video, alla sensazione mi viene la pelle d’oca. È un momento per cui ho lavorato molto. C’era un calcio d’angolo e io vado sempre in avanti, sono forte di testa. Quando ho visto che è arrivata la palla a Rafa mi sono detto Dai, ci provo e vediamo cosa succede. Come è arrivata veramente la palla l’ho buttata dentro, non ho visto e sentito niente, ho visto solo Rafa come mi abbracciava e che tutti dalla panchina sono venuti da me. Una sensazione incredibile, mi viene la pelle d’oca quando ci penso. Ho pensato solo ai miei genitori, quando ho visto la loro reazione in video mi sono emozionato anche io. Dopo in macchina quando mia mamma me l’ha raccontato ha iniziato a piangere, era molto emozionata”. 

I rapporti con Abate e Pioli

Il difensore ha continuato l'intervista parlando dei rapporti con i due mister: “Con entrambi ho un rapporto bellissimo. Con Abate ho passato più tempo, l’anno scorso sono stato quasi sempre in Primavera. Abbiamo la stessa mentalità, quando arrivo a Milanello lui è già qui che lavora, guarda i video per farci migliorare, è un grandissimo professionista. Mi ha fatto crescere, mi ha fatto migliorare. Anche se faccio una bellissima partita mi fa notare dove sbaglio, questo mi piace, mi gasa e mi fa venire prima ad allenarmi al massimo, cercando di sfruttare ogni occasione. Con Pioli lo stesso ho un bellissimo rapporto. Ha più esperienza, però anche lui cercava sempre di migliorarmi sui dettagli, quando è arrivato il momento di esordire mi ha buttato dentro e mi ha dato fiducia. Non lo dimenticherò mai nella mia vita, sarò sempre grato a Pioli e Abate”. 

Le parole ai giovani che sognano il Milan 

Il difensore ha chiuso l'intervista con delle parole rivolte ai giovani che sognano di giocare nel club rossonero: ‘’Il Milan per me è un mistero. Sembra tutto surreale. Ai ragazzi giovani dico solo di avere pazienza, lavorare duro e più degli altri. Mettere tutto il focus sul calcio e non perdere la testa. Certo che ci sono tante cose su cui posso migliorare, però se guardo dove sono arrivato sono molto orgoglioso del mio percorso”.

Camarda, è ufficiale: ecco il primo contratto con il Milan. I dettagli
Milan, rinnovo di contratto per Sia: comunicato e dettagli