Plizzari 5: para un rigore a pochi minuti dall’inizio del match ma poi non si vedono più suoi interventi. I 4 gol subiti non sono certamente tutta colpa sua ma serve di più dal nuovo titolare in casa milan.

Negri: 5,5: il terzino rossonero non si vede molto in partita e viene sostituito al 75′ minuto. (Abanda: SV).

Djalo 5,5: sicuramente una prestazione migliore di quella della scorsa giornata ma pesa il secondo rigore procurato all’inter, forse un po’ ingenuo ma decisivo al risultato finale.

Merletti 5,5: destino non diverso da quello del compagno di reparto con un rigore procurato a testa, forse un po’ generoso questo concesso dal direttore di gara ma il tocco su Salcedo sembra esserci.

Bellanova 6: sicuramente il migliore nel pacchetto arretrato, quando parte sulla fascia difficilmente viene fermato. Al 9 minuto con un suo cross crea un’eccellente occasione da gol sventata solo per merito di Dekic.

Brescianini 6,5: centrocampista molto fisico impegnato nella fase di contenimento. A sorpresa sfodera un tiro poderoso dai 30 metri che si va ad insaccare nell’angolino basso portando i rossoneri al momentaneo pareggio immediatamente prima della ripresa.

Brambilla 6: rischia con un brutto intervento che gli procura il giallo ma a suo favore c’è un grande tempismo su calcio d’angolo unito a un terzo tempo praticamente perfetto che impensierisce non poco Dekic. I neroazzurri sono fortunati per il fatto che gli sia mancata la precisione quando più ne aveva bisogno.

Sala 6: da segnalare l’assist sul gol di Capanni, gioca bene a centrocampo ma viene sostituito al 75′ minuto per scelte tattiche. (Frigerio SV)

Maldini 6,5: la stellina rossonera è anche oggi uno dei più positivi dei suoi sebbene non sia riuscito a segnare. Impreciso nella prima parte di gara si riprende nella seconda; da segnalare un filtrante alto al 52′ minuto che mette sala a tu per tu con Dekic, l’attaccante rossonero è reo di un liscio che ha pesato molto.

Tonin 5: praticamente mai in partita, non si vede per tutto il primo tempo al che mister Giunti lo cambia con Capanni nella speranza di ottenere più potenza di fuoco. (Capanni 6,5: entra e non si fa aspettare, segna il gol del sorpasso milanista).

Tsadjout 5,5: partita di luci e ombre la sua, al 9′ minuto ha l’occasione di colpire di testa da dentro l’area piccola ma l’estremo difensore nerazzurro si supera. Nient’altro da segnalare per lui nel corso dei 90 minuti.