Viareggio Cup

Fiorentina-Monterosi, le pagelle dei viola: Senè croce e delizia, a Presta manca solo il gol

Le pagelle dei giocatori della Fiorentina

25.03.2023 18:30

Tognetti 6 Il Monterosi fatica a rendersi veramente pericoloso, e lui viene chiamato in causa poche volte. Rimane però attento e concentrato, trasmettendo sicurezza a tutta la linea difensiva dei viola.

Maggini 6,5 Copre bene gli spazi e concede poco o nulla ai biancorossi da quelle parti del campo. Si fa sempre trovare pronto quando la Fiorentina gestisce il possesso palla e dialoga bene con i compagni per mantenere il pallino del gioco. 

Baroncelli 6,5 Sempre attento in fase difensiva, limita bene i tentativi di inserimento di Rossi e Graziani per vie centrali. Bravo anche con il pallone tra i piedi, permette ai suoi di organizzarsi in campo e guida la costruzione dal basso della sua squadra. (Dall'87' Italiano sv)

Elia 6,5 Pitti spinge moltissimo, e lui garantisce equilibrio sul centro-sinistra per impedire che Fasciani possa rendersi pericoloso. Dà anche lui una mano nella costruzione della manovra, spesso andando proprio dal numero 3 per provare a dare maggiore ampiezza alla squadra.

Sichi 6 Alterna bene le spinte offensive sulla corsia di destra con il supporto in fase difensiva, anche si di tanto in tanto Oriano riesce a prendere metri palla al piede. La viola costruisce soprattutto nell'altra zona del campo, ma lui si fa sempre trovare pronto per ricevere il pallone. (Dal 60' Spaggiari 6 Prosegue il buon operato del compagno di squadra, dando un po' più di spinta su quella corsia.)

Gudelevicius 6 Amministra bene la palla, facendola girare per provare ad aprire la scatola difensiva avversaria. Non ha grandi occasioni per provare a rendersi pericoloso, se non in avvio di ripresa, dove prova a rompere il ghiaccio con un destro da fuori area. (Dal 60' Mendoza 6 Forze fresche utili per provare a far male al Monterosi: sulla destra dialoga spesso con Spaggiari e prova più volte l'imbucata alle spalle della difesa.)

Harder 6,5 Fa sentire il suo apporto alla manovra, con diversi palloni interessanti a liberare i compagni da buona posizione: è proprio lui a dare il via all'azione che porterà al palo colpito da Presta e, successivamente, all'errore da due passi di Senè. (Dal 75' Mignani 7 Quando si dice un cambio azzeccato: bastano tre minuti al numero 6 per trovare la rete da calcio d'angolo. Cala il tris che di fatto chiude la partita e permette ai suoi di amministrare con tranquillità il vantaggio.)

Pitti 6,5 Spinge moltissimo sulla corsia di sinistra, lavorando bene con Presta per cercare di graffiare la difesa biancorossa. Rimane molto largo per permettere ad Harder di lanciarsi negli spazi e arriva diverse volte al cross, che però si concludono in un nulla di fatto. (Dal 60' Scuderi 6 Preferisce rimanere un po' più indietro rispetto al compagno di squadra, facendo però sentire il suo supporto quando la Fiorentina attacca.)

Da Silva 6 Svaria tanto, spesso abbassandosi sulla linea di centrocampo per dialogare con i compagni e cercare soluzioni offensive che possano liberare Senè e Presta al tiro. Svolge bene il suo compito, e per questo non ha mai un pallone interessante da provare a buttare in rete. (Dal 60' Ievoli 7 La sua freschezza gli consente di provare l'inserimento di continuo, e alla fine riesce a firmare il tabellino dei marcatori calando il poker per i gigliati.)

Senè 7 Si divora un gol già fatto nel primo tempo, dove non inquadra la porta da due passi; si riscatta però nella ripresa, dove batte due volte Malatesti e propizia il gol di Ievoli, seppur involontariamente, colpendo male il pallone con il mancino.

Presta 7 Inventa ed illumina il 29 viola, che è senza dubbio l'uomo più pericoloso per la Fiorentina nel corso del primo tempo: si inventa un pallone al bacio per l'inserimento di Senè, che sbatte poi su Malatesti, e colpisce clamorosamente il palo con un destro a giro da ottima posizione. Gli manca solo il gol oggi, che sarebbe stata la giusta ricompensa per la sua prestazione. (Dal 75' Saltalamacchia 6 Affonda diverse volte il colpo, ma non riesce mai ad arrivare in porta per provare a battere il portiere biancorosso.)

Roma, Pisilli e una storia d'amore a tinte giallorosse
Fiorentina-Monterosi, le pagelle dei biancorossi: Malatesti prova a tenere a galla i suoi, Romano cuore e grinta