Primavera Tim Cup

Lazio-Verona, le pagelle dei biancocelesti: Moro spacca in due la partita e porta la Lazio in finale

Le pagelle della squadra di mister Menichini

Gianluca Andreuccetti
14.04.2021 09:16

Pereira 6,5: L'estremo difensore non ha colpe sui 2 goal subiti, in compenso tiene a galla in molteplici occasioni i suoi : al 63' ipnotizza un lanciato Cancellieri, nel primo tempo supplementare in collaborazione con Franco devia il colpo di testa di Amione. 

Floriani 5,5: Un match difficile quello del classe 2003 che, rispetto ai quarti di finale contro l'Inter, non riesce mai ad alternare bene la fase offensiva con quella difensiva soffrendo in fatti specie i “dialoghi” tra Yeboah e Pierobon. (dal 60' Novella 6,5: Entra in campo con il piglio giusto favorendo anche lui l'abbassamento della squadra avversaria. Ottimi i cross e le chiusure sugli attaccanti Scaligeri). 

Armini 6: Lui ed il suo compagno di reparto si fanno beffare da Yeboah in occasione del primo goal, per il resto si comporta bene mantenendo nel secondo tempo la linea difensiva alta. 

Franco 6: Tralasciando qualche sbavatura, gioca una partita di spessore annullando Yeboah nella seconda frazione e durante i supplementari. Pericolosi i suoi lanci lunghi. Al 99' salva sulla riga il colpo di testa di Amione.

Ndrecka 6: Nella prima frazione soffre moltissimo la qualitá dell'ex Roma Cancellieri ; nel secondo tempo insieme ai suoi compagni riesce a schiacciare i gialloblu nella propria metá campo “sfornando” cross ottimi che non vengono sfruttati né da Shehu né da Castigliani. 

M. Bertini 6: Dopo 35 minuti di blackout (sia per lui che per i suoi compagni) gioca una partita ordinata imbastendo importanti azioni offensive. 

Marino 6: Oggi la squadra di mister Menichini in virtú della sua presenza puó usufruire della esperienza e della furbizia del classe 2001: non tira mai indietro il piede e non bada all'estetica in occasioni di difficoltá  (dal 106' Tare: SV)

Czyz 6,5: Gioca una partita solida e concreta lottando in mezzo al campo contro la qualitá dei Veronesi. É lui a trovare su deviazione il goal della “resurrezione” biancoceleste. 

Shehu 6: Dopo una prima frazione negativa anche per lui, cresce di livello partecipando in prima persona alla fase offensiva. Unica nota dolente é il non saper sfruttare i cross dell'Italo-Albanese Ndrecka nella seconda frazione.(dal 83' Cesaroni:SV)

Moro 7,5: 13 partite stagionali condite da 14 goal: i numeri parlano chiaro.  Come contro l'Inter, anche oggi é lui ad essere il “mattatore” di giornata: mentre nella prima frazione gioca una partita opaca dovuta alla ricerca di una giusta collocazione in campo, nel secondo tempo e nei supplementari grazie alla sua qualitá ed ai suoi movimenti ad accentrarsi da sinistra mette in difficoltá la retroguardia gialloblu trovando due goal da grande giocatore.  

Castigliani 6: A differenza delle altre volte oggi si dedica ad un lavoro sporco finalizzato a creare spazi per i propri compagni. Da notare il suo spirito di sacrificio e la sua voglia di fare a sportellate con gli avversari. 

 

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 28^ giornata: invariato in vetta, Di Stefano aggancia Prelec
Primavera 2A, Cremonese-Pordenone 2-1: grigiorossi di misura sui ramarri nel recupero