Chievo Verona

Sampdoria-Chievo, le pagelle dei gialloblu: Bragantini para (quasi) tutto, Rovaglia il migliore

Le pagelle del Chievo Verona

Francesco Curati
03.02.2020 16:57

VUOI ACQUISTARE L'ALMANACCO DE " LA GIOVANE ITALIA E AVERE UNO SCONTO? SCOPRI COME!

Bragantini 7,5: formidabile nel parare il rigore a D'Amico, salvo poi non potere nulla sulla ribattuta di Balde e sul secondo gol di D'Amico. Sempre attento ed efficace sulle conclusioni blucerchiate, con una serie di parate davvero prodigiose.

Pavlev 6,5: sempre pronto a scendere e galoppare sull'out di destra. Colpisce una traversa da oltre trenta metri con una conclusione meravigliosa e mette in difficoltà in un'altra situazione Raspa (78' Grazioli: S.V).

Farrim 6: lucido e concentrato nel chiudere e limitare gli inserimenti degli avversari nella propria trequarti.

Leggero 5,5: ingenuo in occasione del fallo da rigore su D'Amico. Da lì in poi è autore di una buona prestazione.

Munaretti 6: terzino bloccato. Poca spinta in fase offensiva, ma salva su un tiro a botta sicura di Prelec (78' Enyan: S.V).

Karamoko 7: serve l'assist che consente a bomber Rovaglia di aprire le danze. Va vicino al gol in un paio di situazioni e spezza più volte il campo e la partita con le sue cavalcate box to box.

Zuelli 6: gara difficile per il capitano gialloblu, bravo però a limitare le complicazioni date dal campo e dalla partita.

Sperti 5,5: il numero dieci non prende quasi mai in mano le redini del centrocampo, finendo per scomparire nella ripresa (62' Bontempi 6: prova ad essere più incisivo del compagno, ma non entra in campo in un momento facile per i suoi).

Tuzzo 6: nel primo tempo è più nel vivo del gioco, ma fallisce un paio di situazioni davvero interessanti, nonostante abbia il merito di creare sempre pericoli e superiorità numerica (78' Frey: S.V).

Rovaglia 8: sblocca la sfida da vero rapace d'area di rigore, sull'assist di Karamoko. Sfiora anche l'assist, mandando in porta Tuzzo, poi ipnotizzato da Raspa. Firma la doppietta personale con una conclusione chirurgica che vale il finale 2-2. Oltre ai due gol decisivi, la cifra della sua partita è data dalla costante presenza fisica e qualitativa che mette per tutta la durata dei novanta minuti.

Makni 6,5: dà vivacità all'attacco gialloblu, sfruttando le proprie doti nell'uno contro uno per creare difficoltà alla retroguardia della Samp. Sfortunato sul colpo di testa che si infrange sulla traversa.

 

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 20^ giornata: Mulattieri si prende la vetta, accorcia D'Amico
Cagliari-Empoli, le pagelle dei toscani: Pratelli sfortunato, Adamoli grintoso