Pescara

Pisa-Pescara, le pagelle degli abruzzesi: Mercado e Pedicone ci provano ma non sono sufficienti

Le pagelle del Pescara

Matteo Paoli
20.02.2021 17:22

Sorrentino 6: rischia di prendere goal solo al 94' praticamente, quelle rarissime volte che viene chiamato in causa si fa trovare pronto ed al posto giusto.

Longobardi 6: attento in fase difensiva e qualche volta si fa vedere anche in attacco, forse a volte troppo frettoloso nella scelta della giocata

Pedicone 6,5: il tandem della fascia sinistra è quello sicuramente più pericoloso e lo sanno anche i compagni che lo cercano spesso. Si propone molto e bene per quanto riguarda la difesa è sempre messo bene e pronto a contrastare gli avversari.

D'Aloia 6: il mediano abruzzese non ha un gran fisico ma sa cme muoversi e come giocare la palla, si fa sempre vedere quando un compagno ha bisogno, magari dovrebbe cercare un po' di più la verticale.

Chiacchia 6: partita tuttosommato abbastaza tranquilla, non sono molti gli attacchi pisani, soprattutto nella ripresa, comunque è sempre attento e concentrato.

Veroli 6: come già detto per il suo compagno partita abbastanza tranquilla e di normale amministrazione, fa quello che deve fare.

Chiarella 6: meglio nel primo tempo quando qualche volta prova a saltare l'uomo e a creare superiorità, cala un po' nella ripresa ma prestazione ampiamente sufficiete

Tringali 6: sufficienza anche per il capitano del Pescara che gioca una partita di sostanza, forse poteva fare di più quando nel primo tempo gli è capitata un'occasione per segnare ma comunque buona partita.

Blanuta 5,5: il centroavanti del Pescara si trova in mezzo a due mastini e soprattutto nel primo tempo non si vede quasi mai, sicuramente meglio nella ripresa ma non riesce ma ad essere davvero pericoloso. (dal 82' Seck s.v.)

Marcado 6,5: insieme a Pedicone creano più di qualche problema alla difesa pisana, lui spesso e volentieri entra dentro il campo e salta l'uomo, unica pecca è che anche lui non trova mai lo spazio per calciare in porta, merito anche della difesa di casa. (dal 82' Salvatore s.v.)

 Belloni 5,5: poco, fa troppo poco per meritarsi la sufficienza, si un po' ci prova, balla tra le linee ma non riesce mai a farsi trovare smarcato per creare pericoli. ( dal 55' Calio 5,5: entra per cercare di cambiare le cose ma le cose non cambiano, nn si vede praticamente mai)

È ARRIVATO L'ALMANACCO 2021 DE LA GIOVANE ITALIA! CLICCA QUI PER ACQUISTARLO IN PRELAZIONE AD UN PREZZO SPECIALE

 

Meteore - Che fine ha fatto... Royston Drenthe: quello che per molti era "il nuovo Roberto Carlos"
Cittadella-Brescia, le pagelle dei granata: il Citta costruisce ma non punge, un ottimo Vranovci non basta