Udinese

Udinese-ChievoVerona, le pagelle dei friulani: Ianesi mette la firma, Battistella motore. Delude Fedrizzi

Le pagelle dell'Udinese

Matteo Zampini
10.04.2021 17:13

Carnelos 6,5: si fa sorprendere sul gol di Sperti. Nel corso della gara si riscatta alla grande. 

Rossitto 5: si fa subito sorprendere dalla velocità di Frey, non riesce mai a entrare in gara. Rimane fuori nella ripresa. (dall'INT Codutti 6: da più velocità al gioco sulla fascia  destra).

Cucchiaro 6,5: altra ottima gara del classe 2002. Gioca a tutto campo, salva anche il possibile quarto gol del Chievo tenendo in gara i suoi. 

Maset 5,5: buon inizio di gara  spazzando via un pallone molto pericoloso. Poi va molto in difficoltà con l'attacco clivense.

Castagnaviz 5: non una bella gara, lascia che Vignato si accentri e scarichi la conclusione del 1-3. (dal 69' Garbero 6: si mette al servizio della squadra).

Rigo 5,5: salva un gol sicuro sulla linea, si dimostra  uno dei più positivi. Peccato l'espulsione diretta nel finale per un entrata in ritardo su Vignato. 

Cum 6,5: Bragantini gli nega il gol del 2-3 all’inizio della seconda frazione, fa tanto movimento. Uno dei più pericolosi. (dal 63' Ferla 6: si mette al servizio, manca però nella conclusione). 

Battistella 7: uno dei giocatori più attivi. Tanto lavoro davanti nella manovra d'attacco. Bragantini gli nega un eurogol dopo un'azione fantastica.  

Basha 6,5: assist perfetto per Ianesi per riaprire la gara. Gioca un'ottima gara e sfiora il 2-3 di testa. (dall'INT Fedrizzi 5: non riesce mai ad entrare nella spirito della gara).

Pinzi 6,5: buona gara la sua più di contenimento che d'attacco. (dal 63' Pafundi 5,5: l'impegno lo mette la mira meno. Incredibile il gol sbagliato praticamente a porta vuota che valeva il 2-3). 

Ianesi 7: non manca all'appuntamento con il gol. Nella ripresa però rimane troppo distante dalla porta

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 22^ giornata: Olzer e Prelec in doppia cifra, salgono anche Baldanzi e Raul Moro
Sassuolo-Cagliari, le pagelle dei neroverdi: Mercati la decide, Paz illumina