Hellas Verona

Hellas Verona, le parole di Corrent e Florio dopo la vittoria sul Monza

L'allenatore e l'attaccante della Primavera gialloblù hanno parlato a margine della sfida contro i brianzoli

Giacomo Mozzo
24.01.2021 07:00

L'Hellas Verona di Nicola Corrent continua a volare. Dopo il roboante 6-1 inflitto al Monza sul terreno dell'Antistadio Guido Tavellin, i gialloblù sono in testa alla classifica del Girone A del campionato Primavera 2. L'allenatore scaligero, raggiunto dal portale calciohellas.it al termine del match, ha così espresso la propria soddisfazione: «Volevamo dare continuità, soprattutto per quanto riguarda la prestazione, e il risultato è molto largo, quindi oggi non possiamo che essere contenti. Il primo tempo l'abbiamo chiuso avanti di due reti, ma era stata una gara sporca e complicata, molto fisica e con diversi duelli. Nel secondo tempo abbiamo trovato maggiori spazi e abbiamo fatto tanti gol. Avevamo l'intenzione di trovare il vantaggio subito, ma il Monza si difendeva bene ed era pericoloso sui calci piazzati. Sapevamo che non sarebbe stata una partita facile, siamo stati bravi a sbloccarla e poi a segnare il secondo. Nella ripresa abbiamo fatto dei cambi e chi è entrato voleva dimostrare tutte le proprie qualità».

Poi le parole di elogio a due elementi della rosa: «Sono contento per Yeboah, poi gli faccio i complimenti per il meritato rinnovo, visto che in tutti questi anni ha lavorato molto bene. È un primo traguardo di una carriera che gli auguro possa essere importante. Florio ha buonissime qualità, in settimana gli ho tirato un po' le orecchie per la sua discontinuità, ma se lavora bene non importano i minuti che gioca, ma la qualità».

Infine, una battuta sul prossimo avversario: «Il Brescia è una squadra che ci mette sempre in difficoltà, con agonismo e fisicità. Sarà un'altra partita complicata».

Al termine della sfida, ha parlato anche l'attaccante classe 2003 Mattia Florio, autore di una splendida doppietta: «È stata una vittoria meritata, abbiamo dominato per tutto il corso della partita. Dobbiamo continuare così, perché ci sono ancora molte partite da giocare. Le parole del mister mi fanno molto piacere, io sono sempre disponibile indipendentemente dai minuti che mi concede. Ha fiducia in me e io cerco di ripagarlo sempre. Siamo un gruppo molto unito, quando abbiamo del tempo libero cerchiamo di passarlo assieme. In questo periodo è difficile, ma siamo veramente coesi e sono contento di far parte di questo gruppo».

Primavera 3, le classifiche dei sette gironi
Teramo, emergenza infortuni: Paci chiama il giovane Romanucci