Roma

Juventus-Roma, le pagelle dei giallorossi: Volpato sontuoso, Tahirovic un mastino

Le pagelle della Roma

27.11.2021 15:00

Mastrantonio 6.5: se sul primo gol non può fare nulla, in occasione della seconda rete compie un vero e proprio miracolo su Cerri, che poi infilerà sulla respinta.

Keramitsis 6: errore sul gol del momentaneo 2-1, dove lascia Bonetti libero di fare quello che vuole e scodellare al centro. Sull'allungo gestisce bene tutte le azioni che passano dal suo lato, costringendo Savona a venire in mezzo al campo per trovare palloni giocabili

Tripi 5.5: errore grossolano per uno con la sua esperienza all'inizio del match che regala il vantaggio ai bianconeri. Per il resto match in totale gestione, con Cerri e Turco sono raramente pericolosi dalle parti di Mastrantonio 

Ndiaye 6.5: partita ottima del difensore senegalese. Aggressivo e preciso durante tutta la disputa, annulla Iling non concedendogli nemmeno due centimetri di spazio. Salva il possibile 3-2 bianconero all'altezza della linea di porta allo scoccare dell'ora di gioco

Missori 6.5: spinge tanto sulla fascia destra e mette sotto pressione il suo diretto avversario, costringendolo spesso a ripiegare sulla linea difensiva. Recupera tanti possessi bloccando l'iniziativa bianconera in tante occasioni

Faticanti 6: buon lavoro davanti la difesa, fa ottima guardia e prende in mano il centrocampo giallorosso nel momento di maggior difficoltà dei suoi. Dal 83' Di Bartolo sv

Tahirovic 6.5: il centrocampista svedese è attento e decisivo sulle ripartenze bianconere. Mette il fisico quando serve e da il la alle azioni di ripartenza della Roma. Conclude a rete tantissime volte non trovando però mai la porta

Rocchetti 6: tante sovrapposizioni che portano Savona a giocare a intermittenza, spinge molto effettuando buoni cross. esce dopo 5 minuti della ripresa. Dal 51' Oliveras 5.5: l'ex Barcellona entra per dare fiato e corsa alla Roma, è troppo nascosto e i compagni fanno fatica a pescarlo

Volpato 8: il gioco impostato da Bonatti gli impedisce di sprigionare tutta la sua tecnica. Intelligentemente si abbassa e allarga sulle linee laterali per ricevere palla e condurre l'azione offensiva della Roma. Trasforma il rigore del pareggio in maniera impeccabile e pennella l'assist del 2-2, di gran lunga Mvp del match. Dal 83' Pagano sv

Cherubini 5.5: la difesa bianconera lo ingabbia bene e lui riesce a trovare pochissimi spazi. Pochi palloni giocabili sui novanta minuti

Persson 7: rispetto al compagno di reparto si destreggia meglio tra le maglie della difesa bianconera. Trova il gol del pareggio scattando bene alle spalle della linea difensiva juventina e arriva alla conclusione altre volte, non riuscendo però ad indirizzare verso la porta difesa da Senko

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 34^ giornata: vince Ambrosino, Di Stefano e Nasti sul podio
Primavera 3, Bari-Foggia 4-0: il derby pugliese è biancorosso