Atalanta

Atalanta-Sassuolo, le pagelle dei nerazzurri: Rosa migliore in campo, bene anche Oliveri e Scalvini

Le pagelle dei giocatori dell'Atalanta

Manuel Contartese
17.05.2021 18:55

Gelmi 6 Non corre nessun rischio in particolare, se non in occasione del colpo di testa di Saccani respinto da Ghislandi e, poco dopo, sul suo controllo di palla sbagliato da cui scaturisce il suo infortunio. Non riesce poi a rientrare in porta a causa del dolore alla caviglia; lo grazia Oddei, che cicca il pallone in un primo momento. (Dal 42' Dajcar 6 Sfortunato nel subire un gol dopo neppure un minuto dal suo ingresso, ma attento e reattivo nel corso della ripresa. Tiene vive le speranze di vittoria nerazzurre, fino a quando Marginean non lo supera dagli 11 metri.)

Ghislandi 6,5 Tutta sua la corsia di destra, su cui fa avanti e indietro per farsi trovare sia in difesa che in zona d'attacco. Velenosi i suoi cross, da cui scaturisce la prima occasione del match di Sidibe, è altrettanto importante in difesa: è lui infatti a negare la gioia del gol a Saccani. Esce dopo aver dato tutto in campo, stremato e con i crampi. (Dall'80' Grassi 6 Continua a giocare sulla falsa riga di Ghislandi, spingendo in avanti e correndo a supporto sia dell'attacco che della linea difensiva.)

Ceresoli 6 Meno presente rispetto a Ghislandi in avanti, fa sentire molto il suo apporto in difesa e in fase di palleggio. Tanti i palloni che girano nella sua zona di campo, sia da parte delle mezzali che da quella dei centrali di difesa. (Dal 76' Panada 6 Attento in difesa, cerca di dare una mano ai compagni di squadra con le sue avanzate ed i suoi lanci lunghi.)

Giovane 5,5 Lotta molto in mezzo al campo per recuperare palloni e stroncare sul nascere le occasioni neroverdi. Un po' troppo irruento in diverse occasioni, è il primo ammonito della gara e deve giocare gran parte del tempo con il freno a mano tirato.

Scanagatta 5 Appare molto concentrato nei primi minuti di gara, ma cala un po' con il passare del tempo. Si lascia clamorosamente sfuggire Piccinini in occasione del gol del 2-1 ed è lui a causare il calcio di rigore del pareggio neroverde.

Scalvini 6,5 Anche lui colpevole sul gol di Piccinini, recupera però diversi buoni palloni e gioca larghi tratti di match con grande concentrazione e senza mai lasciarsi sorprendere. È senza dubbio lui il più attento fra i difensori orobici.

Sidibe 6,5 Sua la prima grande occasione del match, con un colpo di testa potente che però non sorprende Zacchi. Gioca l'intera gara su ottimi ritmi, coprendo bene in difesa e facendo sentire tutto il suo apporto in attacco.

Gyabuaa 6 Filtrante al bacio per l'accorrente Oliveri, che di destro insacca alle spalle di Zacchi il gol dell'1-0. Si fa però vedere però a sprazzi, ed in certe occasioni sparisce dai radar mentre l'Atalanta cerca di impostare una controffensiva al possesso del Sassuolo.

Rosa 7 Tanto sacrificio da parte del numero 9 nerazzurro, che prima recupera il pallone buono per il gol di Oliveri e poi, su assist dello stesso numero 11, batte Zacchi per il gol del momentaneo 2-1. Passa gran parte del secondo tempo a pressare la linea difensiva neroverde, costringendola spesso ad allontanare il pallone senza ragionare.

Cortinovis 5,5 Tanti alti e bassi per il numero 10 della Dea, che alterna momenti di grande ispirazione a momenti bui in cui non si nota in campo. Dal metronomo di questa squadra ci si aspettava certamente qualcosa di più.

Oliveri 7 Destro secco ad infilare l'1-0 e cross al bacio per il gol del raddoppio di Rosa: è lui quest'oggi a trascinare gli orobici nel corso del primo tempo. Sparisce però durante la ripresa, quando il Sassuolo inizia a fare la partita. (Dal 76' Renault 5,5 Cerca di farsi vedere e rendersi pericoloso in avanti, ma non c'è lo sperato cambio di marcia per i nerazzurri.)

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 30^ giornata: Contini del Cagliari scarpa d'oro della stagione
Atalanta-Sassuolo, le pagelle dei neroverdi: Oddei croce e delizia, Marginean decisivo