x

x

AlbinoLeffe - UFFICIO STAMPA ALBINOLEFFE
AlbinoLeffe - UFFICIO STAMPA ALBINOLEFFE

“Bisogna valorizzare i giovani e rimettere in moto con una serie di incentivi l'ascensore che li possa aiutare a salire di categoria". Ecco le parole di Matteo Mariani, attraverso le quali si dimostra che la Serie C punta sempre di più sui giovani, dimostrandolo con i fatti stagione dopo stagione. Una delle mosse economiche più interessanti attuate dal presidente della Lega Italiana Calcio Professionistico insieme a tutto il Consiglio Direttivo di categoria, è sicuramente il progetto di riforma sul calcio giovanile proposto da Gianfranco Zola, attraverso il quale La Lega Pro paga incentivi ai club per far giocare i giovani (nonché i ragazzi nati dopo l'1 gennaio 2001). Qualche giorno fa è stata pubblicata la classifica che mostra il guadagno effettivo di tutti i club, ottenuto grazie a questa nuova proposta, in base anche alla quantità dei minuti giocati da parte dei giovani.

Ma quali sono le squadre che hanno ottenuto un incasso maggiore e che di conseguenza hanno permesso ai “baby” delle rispettive rose di giocare di più? Scopriamo insieme questa lista.

Serie C
Cesena

AlbinoLeffe in testa, segue il Cesena: ecco la Top 10

Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello sport, al primo posto di questa speciale classifica troviamo l'AlbinoLeffe, che grazie alla riforma attuata dalla Lega Pro ha guadagnato ben 550.133,53€. E' altrettanto vero che la squadra lombarda non sta ottenendo i risultati sperati, trovandosi a metà classifica tra zona Playoff e zona Playout, ma non è detto che questi risultati siano necessariamente legati all'impiego dei giovani. Infatti al secondo posto di questa classifica abbiamo il Cesena, con 464.746,78€ guadagnati. La squadra emiliana infatti ha registrato una grandissima stagione, trionfando nel girone B ed ottenendo quindi la promozione in Serie B. Al terzo posto troviamo invece un'altra squadra del Girone B, ovvero il Picerno con 433.534,95€ guadagnati. Al quarto e quinto posto invece troviamo due squadre che stanno lottando per la salvezza nei rispettivi gironi, ma che grazie all'utilizzo dei giovani sono riuscite ad ottenere una cospicua somma. Stiamo parlando del Turris (399.662,72€) e del Sestri Levante (381.646,46€). Sesto posto invece per il Sorrento (368.627,72€), la squadra più giovane per età media dei calciatori utilizzati nel girone C. A concludere la classifica infine abbiamo la Giana Erminio (363.253,27€) e la Virtus Francavilla (362.205,91€) quasi a pari cifre, il Benevento con 351.259,05€ e all'ultimo posto di questa Top 10 troviamo il Pontedera con 350.998,75€.

Chi ha incassato meno…e chi niente

Non tutte le squadre però hanno usufruito pienamente di questa riforma, preferendo affidarsi alla solidità e all'esperienza di giocatori già formati, ma comunque non rinunciando completamente all'utilizzo dei giovani. Stiamo parlando di club come il Mantova (220.360,97€) e la Juve Stabia (186.290,27€), entrambe trionfanti nei rispettivi gironi. Ci sono stati però altre società che hanno deciso di non puntare sui giovani in prima squadra durante questa stagione e che addirittura sono rimaste a 0. Stiamo parlando di Carrarese, Avellino, Catania e Triestina.

Camarda, è ufficiale: ecco il primo contratto con il Milan. I dettagli
Primavera 1, Juventus-Torino: data, orario e dove vederla