Vicenza

Hellas Verona-L.R. Vicenza, le pagelle dei biancorossi: Ongaro deliziosa punizione, Ouro sempre molto attivo

Le pagelle della squadra di Lorenzo Simeoni

Giacomo Mozzo
17.10.2020 19:25

Gerardi 7: mai impegnato nel primo tempo, nella ripresa è sempre attento e ben piazzato. Non grandi interventi, ma dà sempre sensazione di sicurezza.

Firulesko 6,5: dalla sua parte ha clienti difficili da fronteggiare, lui non perde mai calma e serenità.

Sandon 6,5: anche lui attento in fase difensiva, con la licenza di attaccare maggiormente. Nel secondo tempo, prova anche il tiro da lontano.

Cariolato 6: lavoro oscuro, a dare equilibrio in mezzo al campo. Il cartellino rimediato pesa sul suo modo di giocare, Simeoni lo sostituisce all'intervallo per non rischiare. (dal 46' Talarico 6: entra subito bene in partita, lotta e contrasta con intensità.)

Cinel 6,5: lui e Fantoni giocano una partita di grande attenzione, fronteggiando bene i temibili attaccanti del Verona. Lui se la cava egregiamente, l'unica sbavatura quando si lascia scappare Florio sull'out sinistro.

Fantoni 6,5: anche lui concentrato dietro, riesce anche a rendersi pericoloso nell'area avversaria. Aznar dice di no ad una sua conclusione sporca.

Diomande 6,5: quantità e qualità, bravo ad equilibrare la squadra sul centro-sinistra del centrocampo. Il primo squillo del match è un suo bel diagonale. (dall'87' Giacobbo s.v.)

Tronchin 6: ottima iniziativa nel primo tempo, quando porta palla per 50 metri e scaglia un bel sinistro verso la porta di Aznar. Cala alla distanza. (dal 64' Ongaro 7: il giusto premio per la magistrale punizione con cui decide il derby.)

Ouro 6,5: sempre in movimento, bravo anche a dialogare con i compagni. Ci prova un paio di volte su punizione, conquista quella preziosa che porta al gol di Ongaro. (dall 82' Rocco s.v.)

Cester 6: ottimo, utilissimo lavoro di raccordo tra centrocampo e attacco, meno appariscente rispetto ad altre esibizioni.

Busatto 5,5: un po' in ombra, fatica a mettersi in mostra e a rendersi pericoloso. (dal 64' Spiller 6: entra con spirito combattivo, andando a lottare con i centrali difensivi dell'Hellas.)

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 4^ giornata: Zalewski in vetta, salgono Darboe e Tall
[FINALE] - Primavera 1, Sassuolo-Lazio 2-2: cuore Sassuolo, beffa Lazio