FOTO ELENA ACCARDI
Cagliari

Napoli-Cagliari, le pagelle dei sardi: Luvumbo baldanzoso, Secci ingenuo

Le pagelle della squadra di Agostini

16.04.2022 12:40

D'ANIELLO 6,5: Oltre ad una presenza in area considerevole condita con alcune prese su tiri insidiosi, regala due punti ai suoi mettendo la mano destra sul diagonale di Pesce nel recupero.

ZALLU 6:Ordinato come da prassi, poco stressati in fase difensiva (dall'84' VITALE S.V.).

PALOMBA 6: Arriva a contrastare più alto del solito a causa di un Napoli orfano di prima punta.

IOVU 6,5: Tiene bassa la linea ma assorbe come una cerniera ogni inserimento senza palla dei centrocampisti avversari, sfiora anche il gol nel finale.

SECCI 5,5: D'Agostino gli complica la vita e lui complica la vita alla squadra stendendo Ambrosino in occasione del fallo da rigore.

CAVUOTI 6: Più scolastico del solito date le circostanze tattica, a tre riesce ad essere più totale, ma a due non dispiace.

Simone Pafundi, la nuova stella del calcio italiano

CONTI 6: Non ha a fianco due mezzali e non è il fulcro totale della manovra, corre e fa filtro con buoni esiti.

LUVUMBO 7: A campo aperto va a nozze, il Cagliari recita il copione perfetto per esaltare il suo attore protagonista (dall'84' VINCIGUERRA S.V.).

TRAMONI 5,5: Per vie centrali non trova piste favorevoli per incidere, si sacrifica in fase difensiva mascherando Iaccarino, ma fatica poi ad attaccare in ripartenza (dal 61' CARBONI 6, offre copertura).

DESOGUS 6,5: Lavora il pallone con lucidità per legare il gioco e spiazza Idasiak dagli undici metri, si adatta bene ad una manovra compassata dei suoi (dal 67' SULIS 6, aiuta nei raddoppi come deve fare un buon quinto e imbottisce la retroguardia come da compiti designati).

GAGLIANO 6: Lavora con la squadra e per la squadra, non scava il solco rispetto agli avversari come dovrebbe, ma risulta sufficiente (dal 61' YANKEN 6, lavora con il “gemello” Luvumbo negli spazi e non soffre l'isolamento dai compagni). 

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 34^ giornata: vince Ambrosino, Di Stefano e Nasti sul podio
Primavera 2, Cosenza-Benevento 1-1: i sanniti non vanno oltre il pari in Calabria