Primavera 1

Federico Brancolini, il talento della Fiorentina scoperto da Corvino

Approfondimento sul giovane talento della Fiorentina Primavera

Emanuele Giacometti
11.05.2020 19:00

Il portiere è un ruolo che ha molte responsabilità. Devi farti trovare pronto al momento giusto, avere reattività, riflessi, coraggio. Un ruolo che ha sulle spalle tanti oneri, non così scontato come a qualcuno può sembrare e al tempo stesso affascinante. Lo sa bene Federico Brancolini, estremo difensore classe 2001 della Primavera della Fiorentina e terzo della prima squadra. Una passione nata da bambino, quando giocava nel campetto della sua città con gli amici, alternandosi tra i pali con suo cugino e suo fratello. Un amore a prima vista e che continua tutt'ora con la maglia della Viola.

LA STORIA - Brancolini nasce a Modena e all'età di cinque anni inizia il suo percorso calcistico nell'Oratorio Don Elio Monari, In seguito passa al Modena e nel vivaio gialloblù ha la fortuna di crescere ulteriormente. Le sue prestazioni non passano inosservate e nel 2017 lo nota Pantaleo Corvino, che spinge per portarlo a Firenze. L'ex ds viola in estate porta a termine la trattativa, grazie pure alla volontà del ragazzo, che tra l'altro aveva offerte da Juventus, Inter, Sassuolo e squadre inglesi di Premier League. Un colpo da novanta che andrà a rafforzare il club viola, che lo catapulta in under 17 prima e Primavera poi. Quest'anno arriva la definitiva consacrazione. Prestazioni top gli consentono di salire sul podio dei migliori interpreti del ruolo del campionato Primavera. Una stagione che gli sta regalando tante soddisfazioni e che lo sta facendo crescere anche in prima squadra, sotto l'ala di due big come Dragowski e Terracciano. E' stato nazionale under 18 e ora fa parte dell'under 19. In passato ha difeso i pali della Rappresentativa di Lega Pro.

MAGIC MOMENT- Federico nella sua giovane carriera ha vissuto tanti bei momenti. Dagli anni col Modena, alle convocazioni con le varie nazionali e rappresentative. Firenze ora gli sta donando affetto e calore, ma il suo giorno speciale con la Viola l'ha vissuto nell'Aprile 2018 quando l'allora tecnico Pioli lo portò in panchina contro il Sassuolo al Mapei Stadium, replicando una settimana dopo al “Franchi” contro il Napoli.

CARATTERISTICHE TECNICHE E TATTICHE - E' un portiere con una notevole struttura fisica (1.92) molto reattivo e bravo nelle uscite basse e alte. Ama giocare un po’ fuori dai pali, cavandosela bene con i piedi. Oltre alla tecnica di base, Brancolini è un estremo difensore coraggioso e di grande personalità. Salta all'occhio anche il suo rinvio lungo che in certi casi può risultare utile in fase offensiva.

La favola di Michele Bragantini, il "Morisaki" del ChievoVerona
Cagliari, si riparte: otto giovani chiamati in prima squadra