Genoa

Fiorentina-Genoa, le pagelle dei grifoni: Eyango e Besaggio sugli scudi, Agostino para un rigore ma non basta

Le pagelle dei liguri

Alessio Sportella
14.04.2021 16:57

Agostino 6: Si rende protagonista nel primo tempo quando para un rigore a Fiorini, nel resto del match è sempre reattivo, anche in occasione dei tiri che poi hanno portato alla realizzazione delle due marcature avversarie.

Boli 6.5: Buona prestazione in fase difensiva dove sventa diverse occasioni dai piedi degli attaccanti viola.

Boci 6: Non parte al meglio visto anche il grande momento di forma di Milani, pian piano però prende coraggio e arriva a contenere, seppur debolmente, i danni, cercando anche alcune cavalcate lungo l'out di sinistra.

Marcandalli 6:  Condiziona la sua prestazione da un rigore che concede ai danni di Pierozzi nel primo tempo. Tutto sommato però non offre una cattiva prestazione e si fa vedere nella sua area sia con la testa che con gli anticipi.         (dal 57' Serpe 6: Entra in gara con la testa giusta ed evita di commettere errori)

Piccardo 6: Fa quanto possibile per contenere gli attacchi degli avversari.

Dumbravanu 6:  Da' una mano alla retroguardia per cercare di arginare le avanzate viola e provare ripartire.          (dal 65' Sadiku 6: Entra bene in partita e si fa vedere al centro del campo con diversi lanci lunghi verso l'attacco)

Eyango 6.5: Aiuta molto la difesa nel momento SI della squadra avversaria, cercando di recuperare palloni per far respirare la propria retroguardia e rilanciare i compagni in avanti. 

Turchet 6: Anche lui, come i compagni, arretra per dare manforte alla retroguardia, cercando di farsi trovare pronto nel corso delle flebili azioni offensive rossoblù.         (dal 87' Cenci S.v.)

Conti 5.5: Si vede poco e non è in giornata, un po' come tutto l'attacco ligure.        (dal 65' Bornosuzov 6: Porta nuove energie che comunque non danno frutti diversi)

Besaggio 6.5: Prova spesso ad innescare le azioni dei suoi sia da calci piazzati che da palla attiva ma spesso trova di fronte un'organizzata difesa avversaria.

Della Pietra 6: Non in gran forma neanche lui ma si fa vedere leggermente più spesso e nella prima frazione di gara prova ad essere pericoloso.        (dal 57' Sahli Bilel 6: Cerca di pressare gli avversari nel tentativo di indurre allo sbaglio e recuperare palloni, ci riesce a metà ma comunque non cambia nulla rispetto a prima)

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 22^ giornata: Olzer e Prelec in doppia cifra, salgono anche Baldanzi e Raul Moro
UFFICIALE - Cagliari, Carboni ha rinnovato fino al 2025