Primavera 1

[FINALE] - Primavera 1, Juventus-Pescara 1-0: la spuntano i padroni di casa grazie al minimo sforzo ed il massimo risultato

Primavera 1, la cronaca live di Juventus-Pescara

Cataldo Simone
23.02.2020 00:30

Nella giornata di domani presso il rettangolo verde di Vinovo di dipsuterà il match di Priavera 1 tra Juventus e Pescara. Gara che metterà di fronte due squadre che vivono un momento totalmente differente; difatti, i padroni di casa si ritrovano al quarto posto in classifica al netto dei loro 32 punti. Nonostante essi non trovino la vittoria da un mese - sono reduci da quattro pareggi consecutivi -, nelle ultime dieci gare disputate ne hanno persa una sola. Al cotrario il Pescara presiede in quattrodicesima posizione, in virtù dei soli quaindici punti raccolti fino ad oggi. Seppu si trovino in zona salvezza, con tre punti di vantaggio sulla penultima, arrivano da tre sconfitte consecutive. Le sole due vittorie e due pareggi nelle ultime dieci uscite, non sano di certo per loro un buon bottino, che sarà difficile da poter migliorare nella giornata di domani. 

CRONACA

1' - Si parte! Primo possesso della Juventus che attaccherà dalla destra alla sinistra.

2' - Pressing alto della Juve, che con Ahamada si rende pericoloso. Difatti il centrocampista bianconero pressa bene sul possesso del porteire dei delfini, il quale nel tentativo di buttar via la sfera di gioco colpisce l'avversario. Per fortuna, di seguito Sorrentino blocca e fa ripartire i suoi sul fronte di destra. 

3' - Ntenda gioca bene il proprio pallone sul versante mancino, serve al vertice sinistro dell'area di rigore Sene, il quale circumnaviga l'avversario che lo copre, si libera di esso e calcia con il destro sul palpo lontano. La palla si spegne di poco sul fondo. 

6' - PAVONE! Manovra di gioco in ripartenza da parte del Pesacara a dir poco perfetta, con Martella che sul versante mancino scambia con Pavone, il quale si mette in proprio ed arriva in area grazie a diversi dribbling. Una volta giunto al ridosso dell'area piccola calcia, ma trova la deviazione di un difensore avversario. 

8' - MORENO! Il 10 dei bianconeri viene servito al ridosso dell'area di rigore, calcia e trova la deviazione di un avversario che permette al pallone di assumere una traiettoria insidiosa, che permette al pallone di spegnersi al limite del palo. 

11' - Angolo che sembra non poter fruttare nulla di concreto, ma una spizzata al centro di Moreno favorisce l'arrivo della sfera di gioco a Sene, che tenta la conclusione da posizione defilata, senza tanta fortuna. 

15' - DIALLO! Manovra lenta del Pescara nella metà campo avversaria, ma Pavone dopo essersi portato il pallone per oltre venti metri decide di servire Diallo, il quale tutto solo vede un compagno al centro e lo serve. Intervento monumentale da parte di Israel che smanaccia e libera l'area dall'imminente pericolo.

18' - SEKULOV, VANTAGGIO JUVENTUS! Ntenda crossa al centro per Tongya che tira di prima intenzione. Palla ribattutta da Marafini e che arriva sui piedi di Sekulov, che a tu per tu con Sorrentino insacca il pallone in rete

21' - Occasione timida per la Juventus, con Sene che supera un avversario con l'ausilio di un ottimo sombreso e che susseguentemente serve Ntenda, il quale arriva in corsa sul pallone e conclude lievemente. Palla che arriva tra i guantoni di Sorrentino. 

23' - BELLONI! Succede di tutto nell'area della Juventus con Belloni che conclude a rete, vede il suo tiro parato e che arriva sui piedi di Marafini che a porta sguarnita si fa negare il fol da Anzoli. Poco dopo, Marafini tenta un cross a tagliare rasoterra per Pavone che non aggancia la sfera sul secondo palo! 

30' - Minuti di gioco privi di inizziative offensivi interessanti, che vedono le sqaudre mantersi molto sulle loro nel tentativo di non farsi male. Più Pescara che Juventus al momento, con i bianconeri che da troppi minuti non si proprongono nella metà campo avversaria. 

32' - Ammonito Marafini a causa di un fallo violento che ha interrotto una ripartenza della Juve capitanata da Moreno

34' - Ripartenza importante per il Pescara con Belloni che dopo esser giunto al limite dell'area non serve Pavone ma tenta la conclusione personale, con il pallone che termina largamente sul fondo. 

43' - La gara anche in questi frnagenti si è rivelato troppo poco monotona, al netto di pochi spunti offensivi e giocate degne di nota.

INTERVALLO - In questi istanti termina il primo tempo della gara dello Juventus Center, tra i bianconeri ed il Pescara. Match che fino alla mezz'ora si è rivelata molto divertente, al netto delle molte occasioni gol. A decidere il match fino a questo momento è il solito Sekulov, che al minuto 18' ha ribadito a rete un tiro ribattutto di Tongya. Indubbiamente il tecnico degli abruzzesi opterà per dei cambi di formazione, nel tentativo di riprendere una gara che fino al momento ha visto affrontarsi due compagini ad armi pari. 

46' - Ha avuto inzio la seconda frazione di gioco, con un cambio nelle file bianconere: esce Ntenda per infortunio ed entra Riccio. 

48' - Israel vede partire tra le linee Moreno, il quale nel tentativo di superare Diallo, viene steso fallosamente dallo stesso, che viene conseguentemente ammonito. 

51' - Belloni viene servito al vertice destro dell'area di rigore, vede alle sue spalle Diambo e gli appoggia la sfera di gioco. Il centrocampista calcia con il piattone, con il pallone che giunge centralmente in porta e senza difficoltà per Israel. 

54' - Punizione dalla distanza per la Juve, battuta al centro. Marafini sembra atterrare Dragusin, ma il direttore di gara non assegna la massima punizione. 

58' - Buona giocata di Riccio, che propone al centro un cross a tagliare sul secondo palo. Sulla sfera di gioco non vi arriva nessun compagno e permette così al Pescara di ripartire. 

62' - Cambio tra le file pescaresi, con Camilleri che lascia spazio a Chiarella.

63' - Altro cambio nella Juventus, con Sene che esce per De Winter.

66' - Tongya recupera al limite dell'area di rigore e calcia dopo due tocchi. Palla che termina centralmente tra le mani di Sorrentino. 

68' - Reclamo veemente della Juventus, con Moreno che dopo aver crossato al centro ha trovato il braccio di Marafini, che in due occasioni tocca il pallone con il braccio. Nonostante ciò il direttore di gara non assegna la battutta dagli undici metri. 

70' - Sekulov recupera un ottimo pallone sulla trequarti avversaria, viene fermato fallosamente, ma il direttore lascia continuare in virtù del momentaneo possesso di Ahamada. Quest'ultimo, trattiene troppo la sfera di gioco e  permette il recupero di Quacquerelli. 

72' Due le sostituzioni in casa Juve, che fa entrare in campo Barrenechea e Da Garca. 

73' Anche il Pescara effettua un cambio, con Tringali che esce per Mercado. 

83' - Squadre che si mantengono molto corte, e che non osano per non rischiare di subire offensive interessanti. 

85' - Cambio per il Pescara: Martella esce e fa spazio a De Marzo. 

87' - Che occasione per il Pescara con Diambo che pone un pallone al centro per Diallo, dove interveine Vlasenko che spazza via. Per fortuna che per i bianconeri si è presentato il giovane difensore, perchè la porta era momentanemanete guarnita. 

90'+1 - Da Garca si libera di Marafini e conclude sul secondo palo. Sfera che termina di poco al lato, causa la deviazione del 5 pescarese. 

90'+4 - Pavone viene servito in area, al termine di un contatto molto lieve cade sul manto erboso ed il direttore di gara decide di ammonirlo per simulazione. 

FINALE - Termina la gara dello Juventus Center, con i padroni di casa che la spuntano grazie ad un gol nel primo tempo grazie a un gol di Sekulov. Match che a sprazzi ha regalato emozioni, vista la troppa discontinuità delle due compagini nelle trame offensive. Grazie a questa vittoria i bianconeri raggiungono quota 35 punti mantenendo la quarta posizione. Al contrario il Pescara rimane a quota 15, con tre punti di vantaggio sulla penultima della classe, il Napoli.

IL TABELLINO DI JUBVENTUS-PESCARA 

Marcatori: 18' Sekulov

Juventus (4-3-1-2): Israel, Anzolin, Dragusin, Vlasenko, Ntenda (46' Riccio), Tangya, Leone (71' Barrenechea), Ahamada, Sekulov, Moreno, Sene (63' De Winter). A disposizione: Garofani, Raina, Gozzi,  Da Graca, Omic. All: Zauli. 

Pescara (4-3-3): Sorrentino, Martella (85' De Marzo), Quacquerelli, Marafini, Diallo, Diambo, Camilleri (62' Chiarella), Tringali (73' Mercado), Mesella, Belloni, Pavone. A disposizione: Klan, Dumbravanu, Paolilli, Longobardi, De Marzo, Tamborriello, Mercado. All: Iervese.  

Ammoniti: Marafini (P), Diallo (P)

Espulsi

Arbitro: Davide Di Marco della sezione di Ciampino, coadiuvato dal 1° assistente Nicola Mariottini della sezione di Arezzo e 2° assestente Davide Meocci della sezione di Siena. 

Primavera 2, la classifica marcatori dopo la 20^ giornata: Buso accorcia nel 2A, nel B Sueva sale in vetta
Spezia-Virtus Entella, le pagelle degli aquilotti: Russotto decisivo, entra alla grande Ciccarelli