FOTO ELENA ACCARDI
Cagliari

Udinese-Cagliari, le pagelle dei rossoblù: Cavuoti e Carboni valgono tre punti, Masala è in giornata

Le pagelle dei giocatori del Cagliari

06.11.2022 15:30

Lolic 6 Non ha colpe sul gol di Pafundi, con il numero 10 friulano che pesca l'angolino in maniera magistrale. Non corre molti altri pericoli nel corso della gara, ma si fa trovare sempre attento e preparato, trasmettendo fiducia a tutto il reparto difensivo.

Zallu 6 Bravo soprattutto in fase difensiva, dopo una prima fase di assestamento in cui l'Udinese ha attaccato parecchio. Non si lascia quasi mai superare da Buta prima e da Iob poi, andando a chiudere in modo sempre preciso e pulito.

Palomba 6 Ha qualche responsabilità in occasione del vantaggio bianconero, con Pafundi che lo lascia sul posto. Recupera però con il passare dei minuti, andando ad annullare le incursioni tentate dal tandem Basha-Vivaldo.

Pintus 6 Anche lui fa un po' di fatica nel corso della prima parte di gara, quando l'Udinese ha più fiducia nei propri mezzi. Corre sempre meno pericoli man mano che il tempo scorre, ma nonostante ciò si fa sempre trovare pronto, soprattutto nel finale di gara.

Sulis 6 Qualche errore di troppo in fase difensiva, con un Asante in gran forma che gli dà del filo da torcere. Non corre, ad ogni modo, grandi pericoli, e nelle occasioni più ghiotte per i bianconeri non si lascia cogliere di sorpresa. Di tanto in tanto si affaccia anche in avanti, salendo per supportare i compagni in attacco.

Kourfalidis 6 Non gioca male, ma forse poteva dare qualcosa in più. Gestisce bene il possesso del pallone, dialogando con i compagni e cercando di progredire palla al piede; ma da un giocatore con la sua esperienza e le sue qualità ci si aspettava forse qualche idea, qualche giocata in più.

Carboni 7 Si abbassa molto, andando ad impostare sulla linea dei difensori centrali per costruire una manovra efficace. Fa sentire la sua presenza sulla mediana, andando a interrompere diverse trame di gioco dei bianconeri. Firma, infine, il gol vittoria per i sardi: un rigore calciato con sicurezza su cui Di Bartolo, nonostante l'intuizione, non può nulla.

Cavuoti 7 È il collante fra centrocampo ed attacco: la sua fisicità e la sua ottima visione di gioco gli permettono di rendersi parecchio pericoloso. Firma il gol del pareggio con un tiro semplice a porta sguarnita, dopo un inserimento premiato da Masala, e in un altro paio di occasioni prova il tiro dal limite. Insomma, il motore del Cagliari quest'oggi.

Masala 7 È senza dubbio il più ispirato del trio d'attacco sardo: prima si infila alle spalle della difesa, appoggiando per un solitario Cavuoti in occasione dell'1-1, e poi va a servire nello spazio Griger superando Iob e costringendo Di Bartolo al fallo da rigore. Non ha grandissime occasioni sul piede, ma riesce sempre ad inventare e a creare qualcosa per mettere in difficoltà la retroguardia friulana. (Dall'85' Caddeo sv)

Vinciguerra 6,5 Lotta e sgomita con i tre centrali bianconeri, mettendo in mostra la sua caparbietà e la sua abilità palla al piede. Va vicinissimo alla marcatura, quando a metà primo tempo tira a botta sicura a tu per tu con Di Bartolo, che in uscita si supera per respingere il pallone. Spostato poi sull'esterno, non delude: si inserisce ed accentra spesso per creare superiorità. (Dal 73' Konate 5,5 Non entra benissimo in partita, rimediando un giallo dopo pochi minuti e facendosi trovare sempre lontano dalla manovra.)

Pulina 5,5 Il Cagliari crea soprattutto sull'altra fascia, e lui rimane un po' troppo fuori dalla manovra e dagli schemi. Non ha modo di mettersi in proprio o di rendersi pericoloso. (Dal 46' Griger 6 Non si rende mai davvero pericoloso, ma lotta molto con i centrali bianconeri per cercare di arrivare al tiro. Guadagna però il calcio di rigore con cui il Cagliari riesce a ribaltare il punteggio, cercando il dribbling su Di Bartolo dopo il bel passaggio di Masala.)

Primavera 2, la classifica marcatori dopo la 15^ giornata: salgono Haj e Basso Ricci nel girone A, come Saponara e Matteoli nel girone B
Udinese-Cagliari, le pagelle dei friulani: Pafundi prova ad inventare, Asante ci crede fino all'ultimo