Vicenza

FOCUS - Simone Tronchin, il metronomo biancorosso

Focus sul centrocampista del Vicenza Simone Tronchin

13.05.2021 12:00

 

Simone Tronchin, classe 2002 è il fulcro del centrocampo biancorosso. Quest’anno nel girone A di primavera 2 ha messo a segno 4 gol e svariati assist che hanno portato il Vicenza nelle prime posizioni della classifica. Il numero 8 è alla prima esperienza in questo campionato, ma non per questo possiamo considerarlo un “novellino”.

Infatti nella scorsa stagione vanta 20 presenze  e 2 goal in serie D , con la maglia del suo Montebelluna. "Suo" perché la trafila delle giovanili l’ha fatta nel club biancoazzurro che ha creduto in lui buttandolo nella mischia senza nessun timore , in un campionato difficile come quello di serie D. Oltre a questa esperienza lo abbiamo visto con la rappresentativa del campionato al torneo di Viareggio. Il Vicenza dopo questo expolit non ci ha pensato due volte ed ha subito portato in casa propria il classe 2002. In primis per completare la rosa della formazione primavera , alla quale serviva un centrocampista di qualità che tirasse le fila del gioco, per unire in maniera fluida il reparto difensivo e offensivo che possiedono giocatori di un certo livello per il campionato primavera 2.

Il numero 8 biancorosso gioca da interno di centrocampo ma può giocare anche da trequartista, come indole però spesso retrocede vicino la difesa per ricevere palla ed impostare. Mette in seria difficoltà gli avversari con le incursioni centrali palla al piede nelle quali è pericolosissimo. Oltre a situazioni di impostazione è caparbio nelle situazioni confuse , riesce con tecnica a liberarsi ed andare al tiro togliendosi anche qualche soddisfazione personale. Un esempio il goal nel big match contro il Parma nella vittoria per 4-1 dove riesce a liberarsi col tacco a limite area per poi concludere a rete.

Una volta entrato nel meccanismo e dopo le prime partite non è tardata ad arrivare la chiamata in prima squadra. Numerosi infatti sono i giocatori della primavera mandati a toccare con mano il mondo dei professionisti ,in serie B. Ad accoglierli a braccia aperte c’è mister Di Carlo , che senza paura mette i giovani nella mischia concedendo minuti anche in partite importanti  che potrebbero essere fondamentali per l’andamento del campionato.

Il momento giusto è arrivato contro il  Brescia . La partita vinta per 0-3 dai biancorossi ha visto protagonisti molti giovani. Da Riva autore di una doppietta e la prima volta tra i professionisti  per , Tommaso Mancini e  appunto Simone Tronchin già compagni di squadra nella primavera.

In questo frastagliato campionato di Primavera 2 , dove causa covid un andamento lineare senza stop è stato impossibile per qualsiasi squadra , il Vicenza ha però sorpreso. Ora al quarto posto con quattro partite da recuperare rispetto alla prima.

Il lavoro di Talarico e Tronchin nella zona centrale del campo ha permesso ai veneti di farsi valere. I 2 reparti , difensivo e offensivo, possiedono dei giocatori dalle grandi qualità tecniche e atletiche che vengono nettamente valorizzate dal centrocampo che fa da filo conduttore in questa squadra.

Dimostrazione che molte squadre di campionati minori lavorano bene e costruiscono giocatori che possono giocare tranquillamente tra i professionisti. Oramai manca poco alla fine del campionato Primavera 2, ma nelle prossime settimane il Vicenza si vedrà impegnato in numerosi recuperi che daranno la possibilità di guadagnare punti preziosi per poter accedere alle fasi finali che saranno una grande vetrina per questi promettenti giovani che combatterano per raggiungere il Primavera 1.

 

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 30^ giornata: Contini del Cagliari scarpa d'oro della stagione
Bologna-Lazio, le pagelle dei biancocelesti: Castigliani non basta, Lazio fallisce spareggio salvezza