x

x

Storie di Primavera

Tantalocchi 6: Sicuro sia tra i pali che nelle uscite. Salva i suoi dal possibile raddoppio. Incolpevole sui due goal subiti.

Villa SV: sulla sua fascia sia Dell'Aquila che Njie fanno "il bello ed il cattivo tempo". Esce per infortunio dopo venti minuti, prestazione che non può essere quindi valutata. (dal 18' Lotjonen 6: da maggiore stabilità alla retroguardia blucerchiata. Provvidenziale l'intervento in scivolata su Corona, a due minuti dal termine)

Migliardi 6: prestazione solida sia difensivamente che offensivamente. Nella prima frazione, riempe l'area avversaria di cross; nel secondo tempo interpreta in modo diligente il ruolo di terzino.

Cecchini 6: detta i tempi delle giocate della Sampdoria, è il faro della mediana blucerchiata. Da migliorare la gestione di alcune situazioni, come quando nel primo tempo perde due palle sanguinose che però non vengono sfruttate dai granata.

Pozzato 6: lotta, tanta lotta. Prova a dare la sveglia con qualche incursione centrale, non mollando mai nessun pallone. Esce alla fine del primo tempo non per demeriti, ma per scelta tattica.(dal 46' Di Mario 5,5: prestazione ordinata fino al 93', poi regala il rigore al Torino. Un grande peccato)

Montevago 6,5: sembra vivere uno dei pomeriggi più complessi dell'ultimo periodo. Grazie al suo killer instinct, sfrutta l'unica occasione che gli capita trafiggendo sul secondo palo Passador.

Porcu 6: così e così nel primo tempo, bene nella seconda frazione. Con il cambio di modulo, viene esentato da parte dei compiti difensivi creando problemi nell'uno contro uno.

Miettinen 5,5: sulla sua fascia Dembele sembra aver tanti, troppi spazi di cui poter usufruire. Partecipa comunque in modo attivo alla manovra.(dal 46' Leonardi 6: sancisce nuovamente l'intesa made in sicilia con Montevago regalando un cioccolatino da scartare al numero 9. Molto propositivo.

Ivanovic 6: dopo un prima frazione, nella ripresa trova subito la rete del pareggio. Da ampiezza alla Sampdoria, creando tanti grattacapi alla difesa di Scurto.(dal 68' Conti:SV)

Aquino 6: troppo molle sul primo goal del Torino, quando si fa bruciare sul tempo da Caccavo. Con il passare dei minuti, riordina le idee, si mette l'elmetto e diventa nuovamente il leader della difesa.

Uberti 6: colpisce una traversa clamorosa andando ad un passo dal pareggio. Si limita a giocate semplici, senza esagerare.

Roma, Pisilli e una storia d'amore a tinte giallorosse
[FINALE] - Primavera 1, Fiorentina-Lecce 2-0: Capasso e Amatucci regalano i tre punti alla viola