x

x

Il centro sportivo "Fabbri" di Ferrara sarà il il palcoscenico della 24° giornata del campionato Primavera 2 Girone A, ad affrontarsi, alle ore 14:30, saranno Spal e Vicenza. Padroni di casa che dopo un periodo travagliato hanno ritrovato la vittoria e si sono rilanciati in classifica, piazzandosi a ridosso della zona playoff distante ora solo una lunghezza. Come detto prima nell'ultimo turno gli estensi hanno regolato di misura la FeralpiSalò, grazie alla rete decisiva di Camelio a dieci dal termine.

Di fronte avranno oggi il Vicenza, reduce dal pari nel derby contro il Padova e a sole cinque lunghezze dai posti playout. A sette giornate dalle fine dunque il LaneRossi ha bisogno di punti e non può permettersi di sbagliare ancora. Chi avrà la meglio? Scoprilo attraverso la cronaca post partita sul nostro sito MondoPrimavera.com.

IL PROGRAMMA DELLA 24° GIORNATA

INDICE

La cronaca di SPAL-Vicenza Primavera

Tre punti importanti nella corsa Vicenza conquistati nel pomeriggio. La formazione veneta ha trovato la vittoria di misura sul campo della SPAL; la rete decisiva per i tre punti per la corsa salvezza della squadra allenata da Luca Rigoni che ora sale a sei punti sulla zona play-out. Frena invece la SPAL, gli estensi in attesa delle gare di domani resta sesto ad un punto dalla zona play-off.

vicenza
Luca Rigoni, allenatore Vicenza Primavera

Il tabellino di SPAL-Vicenza Primavera

Marcatori: 24' Garnero (V).

Spal-Vicenza Primavera, orario e dove vederla in tv o streaming

La gara si disputerà alle ore 14:30 presso il centro sportivo “Fabbri” di Ferrara. La sfida tra Spal e Vicenza non avrà copertura televisiva, mentre si potrà seguire la cronaca post partita sul nostro sito MondoPrimavera.com

Le probabili formazioni di Spal-Vicenza Primavera

4-3-3 che ha riportato alla vittoria i ragazzi di mister Grieco dopo il tennistico risultato di Cittadella. Meneghetti tra i pali con Osti, Van Der Vlugt, Mayele e Vesprini a comporre la linea a quattro di difesa. Centrocampo formato da Andreoli, Kane e Torre, davanti spazio al tridente Camelio, Carbone e Angeletti.

Mister Rigoni invece riproporrà, salvo sorprese, ancora il 4-2-3-1 sceso in campo con il Padova. Gallo in porta, Morittu, Vescovi, Golin e Zorzi in difesa, centrocampo formato dall'ex Milan Tonon e Mion. Sulla trequarti spazio a Parlato, Trevisan e capitan Mogentale dietro l'unica punta Garnero.

Sardo, dalla Serie D alla Lazio: Sarri osserva il centrocampista
Cremonese vicina alla promozione, Pavesi: "Appuntamento storico"