Lazio

Lazio-Bologna, le pagelle dei biancocelesti: Moro migliore in campo, ma che ingresso di Castigliani!

Le pagelle dei giocatori della Lazio

Manuel Contartese
04.10.2020 17:30

Furlanetto 6 Nel corso del primo tempo non viene quasi mai chiamato in causa, e nulla può in occasione delle prime due reti. Nella ripresa si mette in mostra con diversi interventi fondamentali, che salvano la sua squadra in una fase delicatissima del match.

Ndrecka 6,5 Sulla corsia di sinistra è praticamente infermabile quest'oggi. Più volte sale a supporto della manovra, diventando una vera e propria spalla per Raul Moro; i suoi cross al veleno sono molto pericolosi e costringono la retroguardia rossoblù a correre frettolosamente ai ripari.

Franco 6 Buona prestazione quella del centrale biancoceleste, che si fa vedere spesso anche in fase di impostazione. Una sua punizione a pochissimi secondi dal triplice fischio fa nascere l'azione del 3-3. Meno concentrato in fase difensiva, dove viene imbucato da Pagliuca e compagni in più di una circostanza.

Pica 5,5 Meno presente del compagno di reparto quando si tratta di costruire l'azione, si fa superare diverse volte dagli attaccanti emiliani e fatica a coprire bene gli spazi. Fa quello che può, ma la sua prestazione rimane comunque leggermente al di sotto della sufficienza.

Novella 6 Nella prima frazione di gioco è dal suo lato che la Lazio si fa vedere maggiormente in avanti: dai suoi cross non nasce però nessuna azione da gol, complice anche l'ottima copertura difensiva del Bologna. Per quanto riguarda la fase difensiva, fa del suo meglio per contenere un ispirato Di Dio, compito che oggi sarebbe stato arduo per chiunque. (Dal 74' Migliorati 6 Il suo ingresso dà nuove forze fresche alla retroguardia laziale, utilissime in un momento molto delicato dell'incontro.)

GUIDA ALL'ASTA FANTACALCIO PIÙ 3

Marino 6,5 Il vertice basso del centrocampo biancoceleste è anche il metronomo della squadra: dai suoi piedi nascono le azioni più pericolose di questa Lazio, e su di lui ripiegano i compagni quando non sanno come gestire il possesso del pallone.

Bertini 5,5 Partita piuttosto anonima la sua quest'oggi. Non sembra particolarmente ispirato, non riesce ad impostare azioni pericolose nè a dare il giusto supporto al trio d'attaccanti; avrebbe senz'ombra di dubbio potuto fare di più. (Dal 60' Castigliani 6,5 Il suo gol del momentaneo 2-2 dà ragione a Menechini, che azzecca il cambio e dà nuovo vigore alla squadra. Prestazione molto positiva.)

Czyz 6 Tanta corse e tanto sacrificio per lui: ripiega spesso nella zona mediana del campo e pressa molto alto i difensori avversari cercando di strappare loro il pallone. Un po' impreciso nel servire i compagni, soprattutto là davanti, ma la sua presenza in mezzo al campo si fa sentire.

Moro 7 La sua sgroppata in occasione dell'1-2 mette in risalto tutte le sue qualità: corsa, dribbling, precisione chirurgica nel tiro. Sull'out di sinistra è una furia, i suoi cross da calcio d'angolo portano più volte i compagni vicino al gol e i suoi tiri sono sempre pericolosi.

Shehu 5,5 Poca cattiveria e incisività per l'ala franco-svizzera, che è apparsa piuttosto sottotono quest'oggi. Non impegna mai Molla e non si rende mai davvero pericoloso per la retroguardia avversaria. (Dal 74' Marinacci 6 Entra ed aumenta il peso dell'attacco capitolino, seppur senza mai aver la possibilità di impegnare Molla. Senza infamia e senza lode.)

Nimmermeer 6,5 Dopo una partita piuttosto complicata, che lo ha visto quasi sparire tra le maglie difensive del Bologna, l'attaccante olandese trova l'insperato gol del pari in zona Cesarini, gelando il Bologna e regalando, di fatto, un punto sudatissimo alla propria formazione.

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 3^ giornata: Zalewski in vetta, salgono Darboe e Tall
Lazio-Bologna, le pagelle degli emiliani: Rocchi mattatore, bene anche Molla e Ruffo Luci