Primavera 3

FOCUS - Francesco Lorusso, una lunga storia d'amore a tinte biancorosse

Il classe 2005 protagonista nella Primavera dei galletti

Luca Bergantini
21.04.2021 20:00

Stagione difficile per i galletti di Doudou Diaw, al momento al penultimo posto in classifica del campionato Primavera 3 girone G con solo 2 vittorie, 1 pareggio e ben 5 sconfitte. I pugliesi risultano essere la peggior difesa del torneo, con 18 reti subite. L’attacco, però, non rientra di certo nei peggiori, sono 11 infatti i gol messi a segno dal Bari in questa stagione. Più del 50% delle marcature biancorosse arrivano da due giocatori, Marco Ferrante (4) e Francesco Lorusso (3). Oggi andremo a visionare le particolarità di quest’ultimo, attaccante classe 2005 che pian piano si sta ritagliando sempre più spazio nella formazione del tecnico senegalese.

Lorusso cresce calcisticamente nella Scuola Calcio “Azzurri Conversano”, dove militerà fino all’età di dieci anni, ovvero il momento della chiamata dei galletti. Disputerà tre anni con le giovanili del Bari, arrivando a segnare valanghe di gol anche nella categoria “giovanissimi”. Purtroppo nel 2018 arriva la catastrofe, dopo 110 anni di storia il club pugliese dichiara bancarotta. Tutti i tesserati di conseguenza risulteranno svincolati e liberi di accasarsi altrove. Sembra la fine di una storia d’amore agli albori, ma come diceva un noto cantante “Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano”. Il Bari riparte dalla serie D, e lui decide che al momento di un'eventuale promozione in C dei galletti deve farsi trovare pronto per tornare a “casa”, inseguendo a pieno la sua convinzione. La stagione seguente, nonostante il forte interesse di società come Sassuolo, Parma e Cosenza, sceglie di rimanere nella sua regione, accasandosi con la squadra del Levante Azzurro. Sarà un annata memorabile. Francesco gioca sotto età nel campionato regionale giovanissimi, trascinando i suoi compagni alla vittoria del girone e vincendo il titolo di capocannoniere.

E’ l’estate del 2019, Lorusso ha disputato una grande stagione e il Bari ha centrato senza troppe difficoltà la promozione in serie C. La storia della canzone di Venditti si dimostra realtà poche settimane dopo. Arriva la chiamata di Davide Brunello (Direttore Tecnico del settore giovanile) e Francesco non ci pensa su due volte, sarà lui il perno dell’attacco dell’under 15 dei biancorossi. Il giovane attaccante agli ordini di Doudou Diaw realizzerà 16 reti fino all’interruzione del campionato. Nella stagione in corso, alla ripresa del torneo Primavera 3 di febbraio, il tecnico Salvatore Alfieri viene sollevato dall’incarico, e al suo posto viene promosso proprio il giovane allenatore senegalese, che in quel momento allenava l’under 17. Il resto lo sappiamo tutti, il nuovo tecnico conosce benissimo Francesco e non ci vuole molto prima che Diaw lo convochi in pianta stabile nella rosa della Primavera del Bari. Il bottino attuale è di 3 gol, tra cui la doppietta nella vittoria del derby contro il Monopoli. Lorusso è giovanissimo e i margini di crescita sono ancora tanti, noi gli auguriamo di raggiungere presto palcoscenici importanti!

CARATTERISTICHE TECNICHE

Lorusso è un mancino naturale, dotato di un buon dribbling abbinato ad una notevole velocità. Nei primissimi anni di carriera infatti veniva schierato nel ruolo di esterno. Con l’arrivo al Bari il bomber è cresciuto tantissimo, ha affinato notevolmente l’accuratezza e la potenza anche con il destro, oltre a mettere su un’importante muscolatura. Il resto lo hanno fatto le sue caratteristiche fisiche, l’attaccante pugliese è diventato un punto fermo al centro del reparto offensivo dei biancorossi. 

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 28^ giornata: invariato in vetta, Di Stefano aggancia Prelec
Primavera 2, slittano le ultime due giornate e i play-off: le nuove date