Virtus Entella

Hellas Verona-Virtus Entella, le pagelle dei biancocelesti: Meazzi tra i migliori, Costa sfiora il tris

Le pagelle della squadra biancoceleste

Giacomo Mozzo
25.01.2020 19:45

 

Gragnoli 6,5: non dimostra sempre grande sicurezza nelle uscite, soprattutto quelle con i piedi. Bravo però a respingere, nel secondo tempo, i tentativi di Bertini, Lucas e Yeboah.

Bruno 6,5: a parte il giallo rimediato in occasione del fallo da rigore su Pierobon, la sua prestazione è più che positiva. Nella ripresa, in particolare, è a tratti imprendibile in alcune azioni di contropiede.

Basani 6,5: non sempre ineccepibile tecnicamente, è comunque bravissimo nel contenere gli attacchi avversari e a sostenere l'azione offensiva. Prezioso il suo assist a Costa per il gol dell'1-0.

Lipani 6: lavoro oscuro, ma davvero molto prezioso. La sua opera è utile a mantenere l'equilibrio e la compattezza della formazione di Castorina.

Garbarino A. 6,5: concreto, preciso, puntuale. Lui e Grosso, contro i temibili attaccanti gialloblù, hanno oggi offerto una prestazione di grande sostanza e solidità.

Grosso 6,5: vedi sopra, con l'aggiunta di qualche fallo di troppo, ma anche di un paio di pericoli creati alla retroguardia scaligera su azioni d'angolo.

Brunozzi 6,5: nel primo tempo non è molto appariscente, dal momento che l'Entella attacca di più dal lato opposto. Nei secondi 45 minuti, però, è travolgente in alcune sgroppate offensive e crea diversi pericoli per l'Hellas.

Meazzi 7: uno dei migliori. All'inizio non tocca moltissimi palloni, ma lo fa sempre con qualità e lucidità, senza sprecarne uno. Sempre molto lucido nelle due fasi, si toglie anche la soddisfazione del primo, meritato, gol stagionale.

Costa 7,5: nella sua partita c'è tutto. Sacrificio, corsa, lotta. Si scambia più volte le posizioni con i compagni d'attacco, ma al momento di concludere è sempre lui il più presente. Due gol di ottima fattura, solo la traversa gli nega uno splendido tris. (dall'83' Oliveri s.v.)

De Rigo 6,5: mezzo voto in meno per il rigore fallito e un'altra grande occasione sprecata davanti a Ciezkowski, episodi che potevano costare caro alla Virtus. Ma anche lui ha grandi meriti nell'ottima prestazione offensiva della squadra di Castorina. (65' Villa 6: entra forse nel momento più complicato, quello della sofferenza finale, ma lotta su tutti i palloni e contribuisce talvolta ad alleggerire la pressione.)

Sakhi 7: folletto ispirato e sgusciante. Sfiora il gol in diverse occasioni e dialoga sempre molto bene con i compagni.

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 20^ giornata: Mulattieri si prende la vetta, accorcia D'Amico
Primavera 2B, Pisa-Lecce 1-2: blitz dei salentini in Toscana