x

x

Storie di Primavera

Quarta vittoria consecutiva per l'Hellas Verona di Paolo Sammarco. I gialloblù vincono così in terra lombarda e si portano a una sola distanza dai play off, in attesa di scoprire i risultati di Atalanta domani e Sassuolo lunedì. Un momento quindi magico per Calabrese e i compagni che quest'oggi si sono resi protagonisti di una buona prestazione. Apre la sfida Ajay che sfrutta al meglio un errore in uscita di Brugarello e a tu per tu non perdona. Il vantaggio dura soltanto 13 minuti, infatti, in contropiede ristabiliscono la parità i brianzoli con Marras. La gara per sei minuti dal 33' al 39' viene interrotta per riparare la bandierina del calcio d'angolo e dopodichè in pieno recupero Agbonifo con una magia riporta in vantaggio i suoi. I padroni di casa non ci stanno e ritrovano la parità con Colombo, il quale sfrutta una respinta sbagliata da parte di Toniolo. Nella ripresa il Monza al 52' sbaglia un calcio di rigore con Ferraris e nove minti dopo Antunovc di testa manda fuori. Al 65' però sono gli ospiti a passare con Cissè  che sfodera un bolide dal limite r sigla il 2-3. Negli ultimi minuti 25 minuti il Monza colpisce con Marras una traversa, cerca di attaccare, di trovare spazi per far male, ma il gol non arriva e i ragazzi di Sammarco dopo quasi cinque minuti di recupero festeggiano i tre punti. Di seguito le pagelle del Verona.

LA CRONACA DI MONZA-HELLAS VERONA

Toniolo peccato per l'errore, per Nwanege non una gara positiva

Toniolo 6: compie almeno un paio di interventi determinanti, ma la sua valutazione viene abbassata per l'errore nel secondo gol.

Corradi 6,5: ancora una volta una buona prestazione. E' attento e molto bravo in tutte le situazioni di gioco.

Calabrese 6,5: dà sicurezza al reparto, è ormai un punto fermo di questo Verona.

Nwanege 5: parte bene, ma poi commette prima un errore che manda in porta Antunovic, dopodiché sbaglia nella situazione del secondo gol e commette un fallo da calcio di rigore, poi sbagliato dal Monza, ma non era al 100% della sua condizione, ha giocato infatti con una fasciatura alla gamba destra ( 57' Fagoni 6: entra bene in campo: sbaglia poco e niente)

Hellas Verona primavera
Un'esultanza del Verona

Il centrocampo il vero motore dell'Hellas

Agbonifo 7: giocatore importante, fa un gran gol ed è una certezza sull'out di destra ( 87 Vermesan sv)

Rihai 6,5: corre tanto senza palla, un lottatore in mezzo al campo.

Dalla Riva 6: anche per lui è una partita di corsa e sacrificio, dove tra l'altro quando ha la palla tra i piedi non sbaglia mai.

Rigo 6: non la sua solita gara, ma il suo compitino lo svolge bene e non gli si può dire nulla ( 57' De Battisti 6: ingresso tranquillo, normale amministrazione)

Gol e sacrificio

Cissè 7: non è devastante come il suo solito, ma al 65' fa un gol  da applausi, dimostrando a tutti che anche quando non è pericoloso per una gara intera va tenuto d'occhio. Da sottolineare inoltre il disturbo nella manovra del Monza, specie nel primo tempo.

Ajay 6,5: ne approfitta al meglio di un errore di Brugarello e porta avanti i suoi, ma oltre a questo è bravo nel giocare con la squadra e per la squadra.

Dentale 6: si sacrifica tanto andando  in pressing sulla manovra brianzola e con un tiro mette in gran difficoltà Mazza ( 55' Caneva 6: si cala bene nel match, dove aiuta i suoi compagni a raggiungere la vittoria).

Primavera 1, la classifica marcatori del campionato
Perugia-Pescara, gli ospiti vincono a sorpresa nel segno di Palumbo