Venezia

Venezia, attesa finita: Rossi sbarca in Serie B. Una gondola tutta per lui

Domenico Rossi in B, il Venezia abbraccia il suo gioiello

Onorio Ferraro
18.10.2020 20:18

Domenico Rossi e il Venezia. Una storia d'amore che punta dritto al cuore. Nato a Busto Arsizio nel maggio del 2000, dopo gli anni al Lecco arriva la chiamata del Venezia. Valigia in mano, ticket per la prima gondola disponibile e via a sognare nella città dell'arte tra il Carnevale e le calle della città più magica del mondo. Dopo una scalata nel settore giovanile arancioneroverde, contro la Cremonese è finalmente arrivato il suo esordio nel mondo dei grandi con la Serie B a fare da palcoscenico. Una gara che sarà indimenticabile, Cremonse-Venezia potrebbe diventare in un giorno non molto lontano un tattoo (non sappiamo se a Domenico piacciono) da mostrare con orgoglio. “E' sicuramente stato emozionante - ha commentato al sito ufficiale - da due anni aspettavo questo momento che sembrava non arrivare mai. Quest’anno son partito bene fin dall’inizio e ringrazio il mister e i miei compagni di squadra che mi hanno fatto sentire sempre a mio agio". Centrocampista moderno, può spaziare sulla mediana diventando un metronomo per la squadra. La strada come sempre sarà in salità, ma gli obiettivi sono chiari: "voglio cercare di fare più presenze possibili. La concorrenza è tanta ma io mi farò sempre trovare pronto quando la squadra e il mister avranno bisogno del mio contributo. Magari con qualche goal.”

Samuele Oltremarini, lavoro e costanza sulla scia di CR7
Reggina, un caso di Covid nella Primavera amaranto