Youth League

Juve: la retroguardia difensiva così non va

Juve difesa da rivedere

06.09.2022 21:55

La prima sfida di questa nuova edizione di Youth League si apre con Paris Saint Germain-Juventus, una sfida affascinante sotto tanti aspetti, per prestigio, nomi e curiosità. 
I padroni di casa presentano sul terreno di gioco alcuni giovani molto interessanti, che dimostrano ottime qualità sul terreno di gioco. A rendere la sfida ancora più allettante, anche la curiosità di veder giocare il fratello dell’ex centrocampista bianconero Lemina, e quello di uno dei giocatori più in auge di questo momento, vale a dire Mbappe Lottin, che sono subentrati nel match. 
La partita è terminata per 5-3 in favore dei parigini, a vedere il risultato sembra una partita più combattuta di quanto in realtà non sia stata. Dopo pochi minuti il Psg era già avanti per 2 reti a 0, con il primo tempo che finisce con un parziale di 5-1 in favore dei Bleu. La ripresa è di ordinaria amministrazione per la squadra di casa che subisce due gol nel finale entrambi su calcio da fermo. 

 

ALLARME DIFESA PER LA JUVE

Mister Montero ha su cui lavorare, dopo l‘esito di questa partita, analizzando le reti subite. Troppe disattenzioni e troppa facilità per la squadra francese nel trovare la via del gol. 
 

A cura di Alessandro Modafferi

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 12^ giornata: Roma, che coppia di bomber!
Youth League, Napoli-Liverpool 1-2: Cannonier stende i partenopei