Viareggio Cup

Atalanta-Siena, le pagelle dei nerazzurri: Colombo metronomo della squadra, Vavassori di un altro livello

Le pagelle della squadra di mister Bosi

17.03.2022 15:50

Bertini 6: viene chiamato in causa poche volte, negli unici due tiri in porta del Siena risponde sempre presente.

Truosolo 7: sulla fascia sinistra è imprendibile, fa il "buono ed il cattivo tempo". Funziona l'asse con Ferrara e nella seconda frazione va vicino alla rete colpendo la traversa.

Saleh 6,5: tiene alta la difesa facendo sentire il fisico nei contrasti, tiene sempre sotto controllo Alessi.

Tavanti 6,5: insieme al suo compagno di reparto non concede assolutamente nulla, bravo in fase di impostazione. Nel secondo tempo spesso si stacca per partecipare alla fase offensiva.

Roaldsoy 7: è lui la colonna portate del centrocampo bergamasco, mette a disposizione la sua fisicità e la sua falcata per imbastire importante ripartenze; oggi batte molti calci di punizione ma mai segna.(dal 90' Dudmundsson:SV)

Ardenghi 6,5: rispetto a Truosolo si stacca difficilmente, contrasta bene il vivace Barontini utilizzando quando serve la cattiveria agonistica.

Ferrara 7: nella prima frazione lui e Truosolo si scambiano spesso la posizione in fase offensiva creando una catena di sinistra a momenti devastante. Nel secondo tempo firma il raddoppio sfruttando l'assist di Fisic.(dal 69' Palestra 6: entra in un momento di partita favorevole gestendo bene la palla e cercando di non permettere agli avversari di non ripartire).

Muhameti 6,5: va vicino alla rete con un calcio di punizione ben battuto, spesso si abbassa dando una mano a Colombo in fase di impostazione. Anche il numero 18 gioca una discreta gara fatta di concretezza e qualità.(dal 81' Invernizzi:SV)

Fisic 6,5: I suoi 195 centimentri si fanno sentire, lavora molto spalle alla porta creando spazi per i compagni e difendendo molti palloni; gli manca solo il goal.( dal 90' S.Bertini:SV)

Colombo 7,5: è il metronomo del centrocampo atalantino, si muove molto e quando non c'è spazio è lui a crearlo. Non da possibilità agli avversari di essere marcato facendosi trovare al posto giusto al momento giusto. In un paio di occasioni sfiora la rete.

Vavassori 8: è la principale spina del fianco per il Siena; si muove costantemente tra sulla trequarti avversari non dando mai punti di riferimento, rientra in fase difensiva, alterna dribling a triangolazioni ben riuscite. La cieligina sulla torta della partita è la rete che permette ai suoi di sbloccare la gara. (dal 81' Marulli:SV)

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 34^ giornata: vince Ambrosino, Di Stefano e Nasti sul podio
Fiorentina-Alex Transfiguration, le pagelle dei viola: difesa inconsistente, Sene l'unico a provarci