Genoa

Genoa-Lazio, le pagelle dei rossoblù: il trio difensivo segna, Estrella indomabile

Le pagelle del Grifone

13.06.2021 12:42

Agostino 7: Compie una parata prodigiosa su Ferrante che, come si suole dire, vale il prezzo del biglietto. Per il resto, la solita sicurezza da parte del numero uno rossoblù.

Gjini 7: Prima prende un colpo alla testa per esultare il gol dell'1-0 poi, sempre di testa, sigla il raddoppio del Genoa. In difesa è una roccia che costruisce un tandem sulla destra con Dellepiane di grande efficienza. 

Serpe 7: Arriva l'ennesima prestazione da leader della difesa per l'ex Inter. E ha anche il tempo per segnare il terzo rigore stagionale, tirato con la solita freddezza spietata.

Dumbravanu 7: Dalle sue parti si soffre un po' di più ma riesce a reggere comunque. La pennellata su punizione per il 4-0 Genoa è un tocco di gran classe. (69' De Angelis)

Dellepiane 6,5: Intraprendente sulla destra, mostra la duttilità che ha in possesso. Sulla fascia destra macina chilometri e si guadagna pure il rigore del 3-0. 

Eyango 6: Parte sottotono, gioca un po' alla rinfusa ma poi sale di tono come il resto della squadra. (dall'69' Konig 7: Entra letteralmente tarantolato e trova il gol tanto cercato.)

Sadiku 6,5: A testa alta prende la palla e la smista con grande precisione. Oggi non è dedito a molti compiti difensivi, ma è fondamentale nella costruzione della sua squadra. (dall'82' Turchet s.v.)

Boci 7: Quanta corsa e quanta qualità nel primo tempo. L'assist per Estrella nel gol dell'1-0 è la ciliegina sulla torta di una grandissima azione e va anche vicino al gol. Devastante lì sulla sinistra. (dall'69' Marcandalli 6: Entra e si tratta di semplice amministrazione per lui.)

Besaggio 7: Disegna geometrie di difficile comprensione per gli avversari. La qualità dei suoi piedi viene fuori dai calci da fermo e, infatti, l'assist per il 2-0 è un cioccolatino per la testa di Gjini.

Estrella 7,5: 3 gol nelle ultime 4 partite. Continua il momento d'oro della punta italo-brasiliana: assoluto dominatore negli ultimi metri. Il buon posizionamento in attacco gli permette di segnare facilmente il gol che ha aperto le danze ma c'è da sottolineare l'atteggiamento. Dopo 20 secondi dal fischio d'inizio del secondo tempo, ha subito recuperato un pallone con un pressing molto aggressivo. 

Kallon 6,5: Gli manca il gol ma corsa, dribbling e classe non sono assenti. Combatte e corre per i suoi compagni ed è fondamentale nella manovra offensiva: l'apertura per Boci sul gol iniziale fa da testimone. (dall'82' Dellapietra s.v.)

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 30^ giornata: Contini del Cagliari scarpa d'oro della stagione
Genoa-Lazio, le pagelle dei biancocelesti: Castigliani corre e combatte ma la difesa crolla