Top 11

"11 e Lode" - Primavera 1, la Top 11 della 14^ giornata scelta da Mondoprimavera.com

Top 11 Primavera 1: i migliori della 14^ giornata

13.01.2020 18:00

Torna l’appuntamento con la nostra rubrica “11 e Lode”, dedicata alla Top 11 del campionato Primavera. Una tradizione settimanale con questa edizione dedicata al campionato Primavera 1, la quale premierà i talenti che più si sono messi in luce su i campi della prima serie del campionato nazionale Under 19. Classico modulo 3-4-3 a trazione decisamente offensiva per il nostro "11 e lode": non perdiamo altro tempo e andiamo subito a scoprire i grandi protagonisti della 14^ giornata del campionato Primavera 1 del 2019/20, scelti dalla redazione di MondoPrimavera.com.

PORTIERE

Stankovic (Inter): uno dei migliori in campo nel match contro l'Empoli, abbassa la saracinesca e dice di no ai vari attacchi dell'Empoli. Non può nulla sul gol subito, ma per il resto è davvero un gatto insuperabile tra i pali.

DIFENSORI

Calafiori (Roma): ha già messo alle spalle l'ennesimo infortunio di una carriera sfortunata. Splendido destro (piede debole) al volo con cui scaccia le nubi e fa tornare il sereno. 

Carboni (Cagliari): professione difensore, ma nella sfida contro il ChievoVerona ha sfoggiato un repertorio da prima punta, difficile veder segnare un difensore figuriamoci farne due. Una prestazione sopra la righe del centrale sardo, che oltre ad essere decisivo in zona gol, non ha lasciato spazio agli attacchi clivensi. 

Singo (Torino): ormai non fa più notizia la sua presenza quasi fissa tra i migliori di giornata e l'ultima sfida contro il Sassuolo non fa eccezione. Un autentico treno quando si tratta di proporre gioco nella metà campo avversaria, solo il legno non gli permette di coronare la sua prestazione con il gol.

CENTROCAMPISTI

Sdaigui (Roma): fornisce un apporto fondamentale alla squadra da un punto di vista quantitativo e qualitativo, realizzando la rete che vale i tre punti contro il Pescara con un perfetto colpo di testa.

Ranocchia (Juventus): al posto giusto al momento giusto! Rete decisiva nella fondamentale vittoria esterna dei suoi bianconeri sul campo del Napoli.

Cortinovis (Atalanta): il cervello della Dea, sa gestire la palla, tecnica sopraffina e una visione di gioco fuori dal comune. A tutto ciò aggiungiamo anche un'ottima propensione all'inserimento e al gol come dimostrato contro il Genoa. Gli aggettivi per descriverlo sono finiti. 

Marigosu (Cagliari): periodo di forma eccezionale del centrocampista sardo, suo l'assist per il primo gol e altra gran prestazione in mezzo al campo. Manca Ladinetti, ma è riuscito a non farne sentire l'assenza. Tecnica, qualità e gamba, gran recuperatore di palloni, il centrocampista sardo sta dimostrando di avere doti importanti. 

ATTACCANTI

Oristanio (Inter): un gol e un assist per l'attaccante nerazzurro nel match contro l'Empoli. Partita al di sopra delle righe per il ragazzo che sin da inizio campionato ha saputo mettersi in mostra. La vittoria dei nerazzurri porta anche il suo zampino. 

D'Amico (Sampdoria): gara dalle due facce per l'attaccante blucerchiato. Se nella prima frazione è facilmente contenibile, nella ripresa cambia ritmo e realizza una doppietta di grande importanza.

Traorè (Atalanta): Si è già fatto notare con i grandi in A, ma ogni volta che gioca in questa categoria incanta con le sue doti balistiche. Velocità, dribbling, tecnica e fiuto del gol. Segna uno dei tre gol con la quale la Dea si sbarazza del Genoa e coglie anche due pali. 

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 15^ giornata: Gagliano ad un passo dalla vetta, sale la coppia Bianchi-Moro
Monza, Rauti: che esordio!