Milan

Fiorentina-Milan, le pagelle dei rossoneri: Merletti riapre il match, attacco impreciso

Primavera Tim Cup, Fiorentina-Milan: le pagelle dei rossoneri

29.01.2020 17:17

VUOI ACQUISTARE L’ALMANACCO DE ‘LA GIOVANE ITALIA' E AVERE UNO SCONTO? SCOPRI COME!

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

Soncin 6,5: il portiere rossonero si rende protagonista di diverse ottime uscite, con cui neutralizza i tentativi viola. Non ha molte responsabilità sui tre gol dei gigliati.

Barazzetta 6: parte con buona intraprendenza sulla corsia di destra, mettendo in più occasioni cross invitanti per le punte. Meno arrembante con il passare dei minuti.

Michelis 6: sempre attento nella protezione dell’area di rigore. Nel corso del match, si fa notare con alcune ottime chiusure difensive.

Merletti 7: il centrale rossonero si guadagna il premio come migliore in campo. Impeccabile nel confronto con Kukovec, nella ripresa firma di testa il gol che riapre la gara.

Stanga 5,5: non spinge come il compagno di reparto sull’altra corsia. Sul piano difensivo, dopo un buon avvio, lascia più volte a desiderare.

Brescianini 5,5: dovrebbe essere uno dei trascinatori della squadra e invece, in troppe circostanze, si fa prendere dal nervosismo. Suo inoltre il fallo da rigore su Bianco.

Brambilla 6: dirige bene il centrocampo del Milan sia nel primo tempo che nella ripresa, fino all’infortunio che lo costringe ad uscire. (dal 76’ Frigerio sv)

Mionic 6: nella prima parte di gara è tra i giocatori che maggiormente provano a creare pericoli dalle parti di Chiorra. Meno brillante nel secondo tempo. (dal 72’ Sala 6: sfiora il 2-2 nel finale, con una conclusione respinta da Dalle Mura)

Maldini 6,5: serve a Merletti il pallone che consente al Milan di riaprire il match dopo il doppio svantaggio. Buona qualità da parte del figlio d’arte. (dal 72’ Capone 6: prova a dare la scossa al Milan, alla ricerca del pari negli ultimi minuti)

Pecorino 5,5: giornata decisamente difficile per l’attaccante rossonero. Non riesce praticamente mai ad avere la meglio nel confronto con i difensori viola. (dal 58’ Tonin 6,5: decisamente più efficace rispetto al compagno che sostituisce. Tra i giocatori rossoneri più pericolosi nel finale di partita)

Capanni 5,5: non ha molte occasioni per rendersi pericoloso, ma una di queste la sciupa clamorosamente. Siamo ad inizio ripresa, quando si trova a tu per tu con Chiorra e calcia sul portiere viola. (dal 59’ Olzer 5,5: con il suo ingresso in campo, l’attacco milanista non acquista maggiore pericolosità)

Primavera 2, la classifica marcatori dopo la 20^ giornata: Buso accorcia nel 2A, nel B Sueva sale in vetta
UFFICIALE - Bologna, arriva Martimbianco dal Mestre