Sampdoria

Genoa-Sampdoria, le pagelle dei blucerchiati: Paoletti e Montevago eccezionali, menzione speciale per Mane

Le pagelle della squadra di Tufano

20.11.2021 13:00

ENTRA SU FOOTLOOK IL PRIMO SOCIAL DEDICATO INTERAMENTE AL MONDO DEL CALCIO

SAIO 6: Nel finale si impegna su diverse uscite utili per far respirare i suoi.

MANE 7: Gioca molto spesso in marcatura su Besaggio senza sbavature. Due particolari che giustificano il voto: Besaggio è uno dei prospetti migliori del campionato, ma soprattutto ha 3 anni in più del difensore di Tufano. Bravo (dall'84' SAMOTTI S.V.).

AQUINO 7: Regge sempre la retroguardia quando questa rischia di spezzarsi, infiocchettando la sua prestazione con il gol.

BONFANTI 5,5: Va più in difficoltà di tutti dietro, le sue incertezze, comunque, non costano più di tanto.

MALAGRIDA 7: Due assist e infiniti 1v1 sulla fascia, arrembante, elastico e continuo. Un tempo impressionante e uno di gestione (dal 79' BIANCHI S.V.).

PAOLETTI 7,5: Totale, pieno e convincente, eccezionale a smarcarsi per fare uscire la palla davanti ad un Genoa che sottovaluta il suo gioco.

BONTEMPI 6,5: Trita il centrocampo del Genoa nelle seconde palle, intelligente nell'allargarsi per dare fluidità agli inserimenti dei compagni.

POZZATO 6,5: Nonostante sia anche più giovane della media risponde presente all'intensità del match grazie alle sue giocate.

SOMMA 6: Sul versante mancino non riesce ad usare il piede preferito con successo, ma identifica bene con i ritmi della gara imposti dalla Samp. 

MONTEVAGO 7,5: Si mette i panni del numero ‘10’ per mettere una palla impensabile in occasione del gol di Di Stefano, facendosi trovare pronto anche nel momento di incornare a rete per il secondo gol degli ospiti. 

DI STEFANO 6: Gara che, oltre al gol, vede pochi altri acuti significativi, la partnership con Montevago, però, porta più di un vantaggio alla squadra (dall'84' POLLI S.V.).

Primavera 4, la classifica marcatori dopo l'8^ giornata
Primavera 4, Campobasso-Pontedera 3-3: toscani raggiunti tre volte, Lombari eurogol