Cagliari

Cagliari, Kourfalidis rinnova fino al 2026

Il centrocampista greco classe 2002 rinnova per 4 anni con i sardi

02.03.2022 18:28

Il Cagliari Calcio comunica la firma sul rinnovo del contratto da parte di Christos Kourfalidis. Il centrocampista, classe 2002, ha visto allungare la scadenza del suo contratto fino al 2026. Capitano e perno del centrocampo della Primavera di Alessandro Agostini Kourfalidis ha dimostrato grandi qualità, che non sono sfuggite all'occhio vigile di mister Mazzarri. In Under 19 per lui un gol e quattro assist e la zona alta della classifica, che porterebbe i sardi direttamente al post season per la lotta scudetto. Forte però è anche la considerazione per la prima squadra, dove ha disputato 4 partite ed è ormai presenza fissa in panchina.

Il comunicato della società sarda:

“Il Cagliari Calcio è lieto di annunciare il rinnovo contrattuale di Christos Kourfalidis, che si lega al Club fino al 30 giugno 2026. Nato a Salonicco l’11 novembre 2002, è un centrocampista che sa abbinare doti atletiche a buone qualità palla al piede. Dopo aver giocato nell’Under 17 del Cagliari nella stagione 2018-19, si è trasferito in prestito in Serie D nel Foggia dove ha totalizzato 24 presenze. Rientrato alla base, è diventato capitano della Primavera rossoblù guadagnandosi con tanto lavoro e umiltà la possibilità di esordire in prima squadra. Il 15 dicembre scorso è partito titolare nella sfida di Coppa Italia contro il Cittadella, confermato nell’undici iniziale da mister Mazzarri anche nel turno successivo contro il Sassuolo. Ha debuttato in Serie A il 23 gennaio contro la Fiorentina; gettato nella mischia nei minuti finali dell’impresa di Bergamo del 6 febbraio, ha mostrato ancora una volta una spiccata personalità, sfiorando il gol del possibile 3-1. Vent’anni ancora da compiere, ampi margini di miglioramento, un futuro da vivere con la maglia del Cagliari. Complimenti, Christos!”

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 34^ giornata: vince Ambrosino, Di Stefano e Nasti sul podio
Viareggio Cup, cambia subito una protagonista